VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Archivio
Sussulti vitali. L'iniezione di energia del Teatro Ca' Foscari
di Filomena Spolaor   
parfumulstrazilor.jpgRidurre la frattura tra i saperi attraverso il confronto interpersonale e la valorizzazione dello spirito critico, invitando i giovani e la città a riflettere sui sistemi di pensiero che interpretano il mondo. Produzioni culturali multidisciplinari, rappresentazioni sperimentali che intrecciano poesia e memoria, un cantiere scenico di formazione aperto all’insegna dello studio dei teatri asiatici: sono le direttrici dell’invenzione lungo cui percorrere gli appuntamenti del Teatro Ca’ Foscari. Nell’ambito della sezione «Molecole», progetto che vede il coinvolgimento diretto degli studenti in collaborazione con i docenti dell’Ateneo, il 6 febbraio va in scena A True Story, adattamento teatrale di un racconto di Mark Twain, su cui Claudia Russo, affiancata dalla consulenza drammaturgica di Piermario Vescovo, ha approfondito l’esperienza della traduzione in collaborazione con Cafoscariletteratura. L’amara crudeltà dello scontro razziale, simboleggiato nel realismo drammatico di un monologo reclamato dal portico di una casa padronale dove siede l’ex schiava Aunt Rachel, protagonista di una storia di riappropriazione identitaria e dell’emancipazione di un intero popolo, ritroverà una conciliazione nella voce miracolosa della tragicomica attrice veneziana Nora Fuser, che guarirà la “nera contro le stelle” dagli abusi di potere.

 

il_cappotto_di_gogol.jpgIl concetto di percorrere gli spazi riflettendo sulle problematiche del presente, si delinea anche nel focus di «Sussulti, ancora», il programma di spettacoli della stagione teatrale indovinato sugli spazi bianchi tra le parole lasciati dalla prosa di Beckett, che il 13 febbraio propone la comicità surreale di Antonio Rezza. Io è uno spettacolo disumano sulla nascita, in cui l’attore si auto-seziona in un burattino incantatore e catastrofico coinvolto dai quadri di scena dell’artista Flavia Mastrella, agglomerati di forme e andature cromatiche che trasformano l’azione drammaturgica in trame sottili e differenti.

 

In collaborazione con il Centro di Alti Studi sulla Cultura e le Arti della Russia, il 20 febbraio sarà ospitato lo spettacolo Il cappotto di Gogol, per la regia di Guido De Monticelli, tratto dall’opera da cui, parafrasando Dostoevskij, è nata tutta la letteratura russa. Lia Careddu, attrice del Teatro Stabile della Sardegna, sarà interprete di una penetrante, fantastica, giocosa e a tratti grottesca narrazione, estraendo fra le pieghe del racconto tutti i piccoli e ridicoli personaggi in un gioco di distanza e personificazione, ironia e adesione, amplificato da uno sguardo e un suono femminile. Il 27 febbraio l’energia archetipica, nomade e popolare della cantautrice Sandra Mangini, accompagnata dalle note del pianista Stefano Marzanni e dalle furtive scritture sceniche di Pantakin, traghetterà in nuove dimensioni musicali le identità in transizione e gli autori incontrati nei territori vicini e lontani dell’Est. Parfumul Strazilor (il profumo delle strade) - Piccolo Varietà dell’Est, è il diario di un viaggio attraverso i generi e le frontiere, un passaggio immaginato tra i punti di trasformazione delle voci in bilico tra culture diverse.


«Sussulti, ancora» | «Molecole»
6, 13, 20, 27 febbraio Teatro Ca’ Foscari


Info www.unive.it
 

 

:agenda teatro

    27|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia   

  • 28|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia