VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Origine controllata. Differenze variabili, in concerto
Origine controllata. Differenze variabili, in concerto
di Alberto Massarotto   

francescogalligioni.jpgPer chi il mese scorso ha assistito almeno ad un concerto del «Festival Monteverdi Vivaldi», alcuni martedì e sabato di luglio e agosto sono destinati a diventare appuntamenti fissi. I motivi sono molteplici e si riferiscono tutti all’ormai rara possibilità di poter ascoltare proprio a Venezia il prezioso lascito dei due compositori cui la manifestazione è intitolata.

 

Prosegue così la manifestazione ideata e promossa dal Venetian Centre for Baroque Music, con l’integrale delle Sonate di Vivaldi in due appuntamenti spartiti tra il neonato Teatrino di Palazzo Grassi il 6 luglio e le Sale Apollinee del Teatro La Fenice il 27 luglio, condotti dal trio Francesco Galligioni, Zuccheri e Loreggian.

 

 

Il 23 L’Arte dell’Arco si lancia in un affondo sull’evoluzione della sonata barocca attraverso la musica di Corelli, di cui ricorre il terzo centenario della morte, e di altri grandi nomi a lui contemporanei.

 

Il 27 agosto la voce di Mariana Flores, insieme a La cappella mediterranea, propone una parte dei Libri di Madrigali di Sigismondo d’India esaltandone i «sospiri ardenti» celati tra le pieghe dei retaggi polifonici tardo rinascimentali e i primi cenni di una nuova cantabilità agli albori dei fasti dello stile barocco.

«Festival Monteverdi Vivaldi»
6, 23, 27 luglio, 27 agosto vari luoghi a Venezia
Info www.vcbm.it