VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Archivio
Il figliol prodigio. Operaestate, al centro esatto della classica
di Daniele Pennacchi   

lukasvondracek.jpg

 

Non fatevi assolutamente ingannare dalle apparenze, magari dallo sguardo dolce o addirittura dal viso paffuto. Perché Lukáš Vondráček, il 17 agosto, una volta seduto davanti al pianoforte e dopo pochi secondi di raccoglimento, si trasforma semplicemente in un’altra persona, lasciandosi andare tarantolato ad interpretazioni travolgenti di mostri sacri della musica classica.

 

Classe 1986, bambino prodigio capace di tenere il primo concerto pubblico ad appena 4 anni, il pianista ceco è solo una delle proposte musicali della sezione dedicata alla classica di «OperaEstate Festival Veneto», grande contenitore culturale con base alle pendici del Monte Grappa, che a luglio propone a Nove un concerto dell’orchestra di Padova e del Veneto, il 13 nella cittadina Piazzetta Museo.

 

C’è chi debutta in pubblico a 4 anni e chi, invece, inizia a suonare il violino a 2, come Giovanni Andrea Zanon, a Bassano il giorno precedente, fresco di diploma di laurea del più importante concorso internazionale per giovani violinisti, il Wienawski-Lipinski in Polonia. L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti è il capolavoro lirico scelto quest’anno per fare da tradizionale apripista di genere il 2 agosto, con la sue celebre aria Una furtiva lagrima, una settimana prima dell’esibizione dell’Ensemble Vivaldi e della fisarmonica di Oleg Vereshchagin.


«OperaEstate Festival Veneto»
13 luglio, 2, 9, 14, 17 agosto vari luoghi in provincia di Vicenza
Info www.operaestate.it