VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow VENICENESS arrow Archivio
Piccoli osti crescono. Di padre in figlio, con tanto spirito
di F.M.   
covino.jpgTra i luoghi nuovi in città uno su tutti merita una grande attenzione, per la capacità di suscitare emozioni, per la semplicità della formula proposta, che non prevede menù complessi o carte dei vini enciclopediche e, last but non least, per la assoluta garanzia di serietà e competenza data dagli osti.

 

Da una costola del Ristorante Al Covo di Cesare e Diane Benelli, uno dei migliori in città, dove ogni piatto servito agli ospiti è in grado di non «diludere», come si direbbe in una nota trasmissione televisiva di cucina, con la presenza del giovane, ma esperto per nascita e per importanti frequentazioni, Andrea Lorenzon, figlio di Mauro, l’unico Oste Cosmico imprescindibile, è nato il CoVino. Si tratta di un’enoiteca dove vengono serviti solo vini naturali di territorio, con sei tavoli e un menù rigorosamente composto di piatti preparati con materie prime stagionali e con prodotti di presidio Slow Food; ai fornelli il feltrino Dimitri Gris. La cucina del Covo con le sue ferree regole di qualità è la base di lavoro, e in un’atmosfera più snella e meno formale il CoVino non è certo figlio di un dio minore, anzi. La passione per la ristorazione e l’amore per il buon cibo e la convivialità emergono in ogni dettaglio. Perfetto e consolatorio dopo le immersioni nell’arte contemporanea della vicina Biennale.

CoVino
Castello, 3829a, Calle del Pestrin
Info tel. 041-2412705 - http://covinovenezia.com