VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Face book. Tra le pagine marzoline del Rivolta pvc
Face book. Tra le pagine marzoline del Rivolta pvc
di Chiara Sciascia   
skatalites-highres-copyright-meghansepe-1024x873.jpg«Senza di loro non sarebbe esistito Bob Marley, né i Clash, e nemmeno i Madness – perché nessuno è perfetto!» – scherzava qualche anno fa Ken Stewart, per un quarto di secolo tastierista del leggendario gruppo The Skatalites. La storica formazione giamaicana è di ritorno sul palco del Rivolta pvc per una delle tre esclusive date italiane del 50th Anniversary Tour, che li sta portando a girare nuovamente il mondo, dopo il successo dell’estate per il tour di lancio dell’ultimo disco Walk With Me. Si sa, si scrive “ska” e si legge “Skatalites”, se non altro perché il 29 marzo spegneremo insieme a loro ben 50 candeline di gloriosa carriera, oltretutto in presenza della magica Doreen Shaffer e del mito Lester Sterling, già membri della formazione originale negli anni ’60.

 

Se qualcuno ha inventato un genere, questi sono gli Skatalites che, sotto la guida del carismatico trombonista Don Drummond, si sono imposti sull’allora esigua industria discografica di Kingston, spazzando via i cliché che relegavano i musicisti ska al ruolo di crooner da sala da ballo, con la massima aspirazione di suonare ai galà di beneficienza.

 

 

calibro_35-660x440.jpgDal 1963, in mezzo secolo, la loro musica si è evoluta non disdegnando contaminazioni provenienti da ogni genere, dal rock al jazz, alla musica latina, ma conservando sempre la propria coerenza e celebrando le proprie radici come dimostra l’ultimo album: undici tracce omaggio a tutti i musicisti che hanno attraversato la storia della band, compresi alcuni inediti del batterista originale della band Lloyd Knibb, purtroppo scomparso nel 2011.

 

Naturalmente il Rivolta, palco carissimo agli Skatalites, non poteva perdere l’occasione di celebrare una ricorrenza così importante con un concerto in cui sembrerà di sfogliare, pagina dopo pagina, un autentico libro di storia della musica giamaicana. E, in effetti, i libri sembrano il mood di questo mese a Marghera che, l’8 marzo, accoglie anche i Calibro 35, finalmente di ritorno dal tour europeo di presentazione di Traditori di tutti.

 

La band, astro lucente nel firmamento della musica strumentale mondiale, per l’ultimo album ha scelto di comporre la propria personale colonna sonora per l’unico, omonimo libro della tetralogia di Scerbanenco, mai diventato un film, nonostante riconosciuto quale miglior romanzo straniero dal prestigioso premio francese Grand prix de littérature policière nel ‘68. Come nella music library, la band attraverso la musica edifica atmosfere e suscita emozioni che fanno da scenografia a personaggi ed eventi del libro, componendo, tuttavia, vere e proprie canzoni, elemento che li discosta dalla produzione finora conosciuta, dedicata alle colonne sonore di mostri sacri del cinema quali Morricone, Micalizzi, Cipriani e i fratelli De Angelis.

 

lory-muratti-a-panorama-unplugged_h_partb.jpgIl 14 marzo, appuntamento invece con Lory Muratti, visionario musicista e scrittore che per 10 anni ha pubblicato dischi e libri dietro lo pseudonimo di “Tibe”, e soltanto lo scorso anno ha rivelato al pubblico la sua vera identità grazie al progetto Scintilla, un lavoro autobiografico tra musica e scrittura che sfrutta le potenzialità del digitale. Scintilla è un libro di 9 capitoli e un album di 9 tracce, in cui Muratti si rivela, ironico, cinico, un po’ cupo e un po’ bohèmien suo malgrado. Testi importanti, lucidi, disincantati, per un artista davvero rock tutto da scoprire, nonostante a lui piaccia essere chiamato “facilitatore di suicidi”. Dedicata alla letteratura anche la tappa marzolina di Altavoz, il 15, che lancia la terza campagna sociale Altavoz per i libri e invita tutti i partecipanti a portare alla serata un proprio libro, che verrà donato alla Biblioteca di Marghera. Chiara Sciascia

«Rivolta pvc»
8, 14, 15, 29 marzo Marghera (Ve)
Info www.rivoltapvc.org