VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Passioni pericolose. Passi drammatici e ritmi narrativi
Passioni pericolose. Passi drammatici e ritmi narrativi
di Daniele Pennacchi   

petertilling.jpgUn allora poco conosciuto cardinale Ratzinger ebbe a definirla «più convincente di tante prediche o discorsi teologici», mentre lo scrittore e filosofo Emil Cioran, addirittura, «prova certa dell’esistenza di Dio». Parliamo della Passion BWV 245 di Johann Sebastian Bach, protagonista indiscussa del repertorio proposto al Verdi di Pordenone l’11 aprile dalla Münchner Bach-Chor & -Orchester diretta da Hansjörg Albrecht.

 

La formazione tedesca riesce nel non semplice compito di restituire intatte la sacralità e la tensione di un componimento fatto di fortissimo realismo trasposto in musica, dimensione misteriosa in cui ogni licenza poetica è concessa, a patto di saperla padroneggiare.

 

Il 28 del mese a Pordenone, una delle orchestre di tradizione tra le più importanti al mondo, impegnata nella Sinfonia n. 3 op. 56 Scozzese di Mendelssohn e Violin Concerto op. 77 di Johannes Brahms, con Peter Tilling a dirigere la Münchner Symphoniker Orchester e il violino solista di Ilya Grubert, punto di riferimento in questo ambito, capace in carriera di vincere un primo premio al Concorso Paganini di Genova e al Concorso Čajkovskij di Mosca.

«Stagione 2013-14»
11, 28 aprile Teatro Comunale G. Verdi-Pordenone
Info www.comunalegiuseppeverdi.it