VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow The future’s indie! Macello patavino, ambito per i tour dei più affermati talenti della scena
The future’s indie! Macello patavino, ambito per i tour dei più affermati talenti della scena
Written by Giulia Zornetta   
ema_by_erika_anderson_wide-cad0900aa9030fe9facee239982277c4ac5a9f8a.jpgRicchissimo anche quest’anno il calendario del Macello Festival di Padova, una delle più interessanti e consistenti manifestazioni di musica indie del Veneto, ospitato negli spazi riqualificati dell’ex-Macello di via Cornaro e dal Circolo Mame. L’ampio cartellone si apre il primo maggio, quando si avvicenderanno sul palco gruppi quali i Comaneci, terzetto ravennate ben noto nel panorama indipendente nostrano, e Le Man Avec Les Lunettes, che offriranno dell’ottimo indie-pop italiano cantato in inglese. Dopo i Lake District, storica folk band padovana che l’anno scorso ha festeggiato il ventesimo compleanno, al Macello, domenica 4, sarà la volta della cantautrice pesarese Maria Antonietta, nome d’arte di Letizia Cesarini, classe 1987, che ha già all’attivo tre album, di cui il primo, graffiante esordio in inglese, autoprodotto nel 2010, e il secondo, omonimo, uscito solo due anni dopo. Passata alla lingua madre, Maria Antonietta propone il 7 maggio al pubblico il nuovo lavoro, Sassi, uscito in tempi recentissimi per La Tempesta.

 

Tra i numerosi ospiti che affolleranno il Festival fino al 28 maggio, tra i più attesi i Melt Banana, dal 1992 vitale e originalissima realtà della scena Jap Noise, al Circolo Mame l’11 per una delle esclusive 4 date del tour di presentazione del nuovo Fetch, settimo album in studio, che ha visto la luce lo scorso ottobre dopo una lunga pausa di cui l’attuale duo ha sentito il bisogno dopo la tragedia del terremoto in Giappone.

 

melt_banana.jpgSabato 17 si segnala Micah P. Hinson, celebre cantautore statunitense sulla scena da una decina d’anni. Voce profonda e testi vissuti, Hinson ha collezionato una non facile esistenza segnata da molteplici difficoltà e dall’incidente che sembrava dovergli far perdere l’uso delle braccia. Alla fine ha invece prodotto Micah P. Hinson and the Nothing, album uscito quest’anno, con il quale ritorna finalmente sui palchi di fronte al suo fedelissimo pubblico. Sabato 24, il Macello accoglie Giovanni Lindo Ferretti, che torna a raccontarsi con i brani del suo repertorio da solista, di cui fa parte l’ultimo disco, Saga, il Canto dei Canti, accostati a quelli sempre attuali di CCCP e CSI. Il 25, attesissima anche EMA, al secolo Erika M. Anderson, ex Gowns, che presenterà il seguito di Past Life Martyred Saints – fortunato e recensitissimo debutto del 2011 –, The Future’s Void, che, uscito lo scorso aprile, le ha fruttato niente di meno che la copertina del «Mucchio Selvaggio». Infine, a chiosa di un avvincente programma, da non perdere l’inedita commistione tra motivi tipicamente brasiliani con fratture noise tra hardcore e punk dei Ninos du Brasil, guidati dal frontman, performer e artista, Nico Vascellari.

«Macello Festival»
Dall’1 al 28 maggio ex-Macello-Padova
Info www.macello.org