VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Senza fretta, senza sosta. Un giugno incalzante all’Olimpico
Senza fretta, senza sosta. Un giugno incalzante all’Olimpico
di Martina Buran   

teatroolimpico.jpgLa 23. edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico, iniziata lo scorso 25 maggio, vede nel mese di giugno la propria massima espansione espressiva.
Si parte il 1° del mese nell’Odeo del Teatro Olimpico con un concerto intitolato Canti della morte, composto dall’aria per contralto e orchestra Ombra felice - Io ti lascio di Mozart, accompagnata dagli struggenti Kindertotenlieder di Mahler e dai Canti e danze della morte di Musorgskij, interpretati dalla contralto Oksana Lazareva, accompagnata al pianoforte da Claudio Marino Moretti.

 

Una delle coordinate del Festival è il Progetto Giovani, che prevede alcuni appuntamenti con giovani talentuosi vincitori di prestigiosi concorsi nazionali e internazionali: si comincia il 7 giugno con il concerto a Palazzo Leoni Montanari del vincitore del Premio Venezia 2013, Alexander Gadjiev, alle prese con un programma composto dalla Ciaccona di Bach-Busoni, la Ballata n.4 op. 52 di Chopin e gli Studi sinfonici op. 13 (con variazioni postume) di Schumann.

 

mariobrunello.jpgSempre nell’ambito dello stesso progetto il 14 abbiamo la possibilità di ascoltare il pianista vincitore del Premio Brunelli 2014, mentre il 21 spazio al violinista Christian Sebastianutto, vincitore della borsa di studio Settimane Musicali al Teatro Olimpico all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che con il valente Sebastian Di Bin al pianoforte si esibisce in un programma con musiche di Prokofiev, Schumann e Paganini. L’11, nella splendida cornice del Teatro Olimpico è il turno di un fuoriclasse come Mario Brunello, impegnato nelle Suite III e V di Bach nell’ambito del progetto Raccontare Bach. I dodici “a solo” per violino e violoncello in tre anni. A questo progetto attiene anche il concerto del 13 giugno, con Sonig Tchakerian, concentrata sulle Partite BWV 1003 e BWV 1004, sempre del compositore tedesco.

 

Nell’interessante programma trova spazio anche un concerto per una formazione di grandi talenti, quali la stessa Tchakerian al violino, Mario Brunello al violoncello e Andrea Lucchesini al pianoforte, chiamati a suonare assieme in una serata intitolata Strauss & Mozart, che li vede esibirsi in due Sonate di Richard Strauss e nel Trio KV 548 di Mozart. C’è spazio anche per una produzione operistica il 20 e il 25, con la messa in scena del dramma giocoso in due atti su libretto di Lorenzo Da Ponte Così fan tutte di Mozart, con interpreti di spicco come il famoso basso Lorenzo Regazzo, che qui interpreta Don Alfonso e cura la regia dell’opera, con l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Giovanni Battista Rigon a fare da accompagnamento.

«XXIII Settimane Musicali al Teatro Olimpico»
Programmazione di giugno vari luoghi a Vicenza
Info www.olimpico.vicenza.it