VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow #Daily 2 (28 agostoAugust)
#Daily 2 (28 agostoAugust)
di Riccardo Triolo   

daiyl2_2014.jpgDAILY#2

Viaggiare, esplorare, svelare. Per poi documentare e raccontare. Questo il fil rouge che sembra cucire la programmazione della seconda giornata di Mostra. Si apre e si chiude sull’Iran. A svelarne le contraddizioni interne, tra fiction e documentario, è una donna, Rakhshān Bani-Etemad (Tales, Ve71). Con The Look of Silence (Ve71) affonda il coltello nella piaga Joshua Oppenheimer, che da due anni a questa parte colleziona minacce di morte a seguito dell’uscita di The Act of Killing, documentario che ha messo in scena le purghe comuniste nell’Indonesia del 1965, facendo tremare la nomenclatura che non ha mai punito gli esecutori. E mentre la nostra Chiara Mastroianni solcherà il red carpet insieme ai protagonisti de La rançon de la gloire (Ve71) del francese Xavier Beauvois, beffardo racconto del furto della bara di Charlie Chaplin, la sezione Orizzonti presenta Reality di Quentin Dupieux, con la bravissima Èlodie Bouchez, e La vita oscena di Renato De Maria, con Isabella Ferrari, allucinato viaggio di formazione tratto e scritto da Aldo Nove. Sono maturi i primi tre frutti del secondo laboratorio di alta formazione Biennale College, realizzato da Biennale in partnership con Gucci: si inizia oggi con H. di Rania Attieh e Daniel Garcia, rivisitazione moderna della tragedia di Elena di Troia. Debutto anche per la Settimana Internazionale della Critica con un altro film iraniano, Melbourne di Nima Javidi, sul tragico viaggio di una coppia in Australia./ A window on Iran. A woman, Rakhshān Banietemad (Tales), unveils its contradictions. Joshua Oppenheimer is at Lido with The Look of Silence. Chiara Mastroianni will thread the red carpet to promote La rançon de la gloire by Xavier Beauvois, a cynical recount of Charlie Chaplin’s coffin being purloined. Orizzonti presents Reality by Quentin Dupieux and La vita oscena by Renato De Maria. Biennale College presents H. by Rania Attieh and Daniel Garcia, a modern reading on Helen of Troy’s myth. First SIC’s film, Melbourne by Nima Javidi.

 

(Riccardo Triolo)