VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Tutto da vivere. Lirica, sinfonica, a tutta Fenice
Tutto da vivere. Lirica, sinfonica, a tutta Fenice
di Martina Buran   

traviata.jpgNel panorama dei festeggiamenti per il periodo natalizio e di Capodanno, anche la Stagione Lirica del Teatro La Fenice continua con i grandi titoli ai quali ci ha abituato, in una alternanza di tradizionali repertori e nuovi allestimenti. Alla fine di novembre si è aperta infatti la nuova Stagione Lirica con una doppia inaugurazione simile a quella della Stagione 2012-2013, con l’alternarsi di Simon Boccanegra e de La Traviata. Nel primo caso, le recite distribuite dal 22 novembre al 6 dicembre vedono la performance di Simone Piazzola nel ruolo eponimo, Giacomo Prestia nei panni di Jacopo Fiesco, Julian Kim in quelli di Paolo Albiani e Maria Agresta nel ruolo di Amelia Grimaldi. La direzione d'orchestra è affidata a Myung-Whun Chung, la regia e le scene ad Andrea De Rosa. L'opera si presenta come coproduzione con la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova. La fosca e dolente storia del doge plebeo di Genova, venne ridotta a libretto da Francesco Maria Piave e presentato alla Fenice nel 1857 con esito piuttosto deludente.

 

Per questo venne accantonata da Verdi, per essere rimaneggiata solo nel 1880, anche grazie al fondamentale incontro con Arrigo Boito, che metterà anonimamente mano al testo. L'altro capolavoro verdiano è La Traviata e in questo caso Violetta è interpretata da Francesca Dotto, Alfredo da Leonardo Cortellazzi, Germont da Marco Caria, diretti da Diego Matheuz. Come sempre, la regia è firmata da Robert Carsen, le ormai familiari scene e costumi di Patrick Kinmonth. L'opera, presente in cartellone con lo stesso allestimento ormai dal 2004, compie appunto 10 anni, come dieci sono gli anni del teatro ricostruito, per la cui riapertura venne presentata l'opera verdiana.


i_capuleti_e_i_montecchi_08.jpgDal 14 al 20 gennaio 2015 ecco in scena I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini, in un nuovo allestimento a firma di Arnaud Bernard (regia), Alessandro Camera (scene) e Maria Carla Ricotti (costumi) coprodotto con la Fondazione Arena di Verona e con l’Opera Nazionale Ellenica di Atene. Nel cast Jessica Pratt e Mihaela Marcu, nei panni di Giulietta, Sonia Ganassi e Paola Gardina in quelli di Romeo, Shalva Mukeria e Francesco Marsiglia ad interpretare Tebaldo, Rubén Amoretti come Capellio e Luca Dall’Amico nei panni di Lorenzo, diretti da Omer Meir Wellber.

 

L'opera sulla più celebre e sfortunata vicenda d’amore di tutti i tempi, resa immortale dal dramma omonimo di Shakespeare, venne composta da Bellini nel 1830, ma il libretto prese spunto da una tragedia primo ottocentesca di Luigi Scevola. Un'altra particolarità dell'opera è che, come nell'opera di Bellini scritta poco prima de I Capuleti e i Montecchi, Zaira, anche qui le voci dei protagonisti sono femminili, e Romeo è un mezzosoprano en travesti.

 

Dal 23 al 31 gennaio, infine, al Teatro Malibran la possibilità di ammirare, in un nuovo allestimento, Il signor Bruschino, di Gioachino Rossini, con la regia di Bepi Morassi, scene e costumi curati dall'Accademia di Belle Arti di Venezia, con Omar Montanari nei panni di Gaudenzio e Irina Dubrovskaya in quelli di Sofia. Ultima delle cinque farse ad atto unico di Rossini, Il signor Bruschino è una classica commedia degli equivoci, con scambi di persona, beghe familiari, fanciulle contese e agnizione finale che prelude all’inevitabile lieto fine.

«Stagione Lirica e Sinfonica 2014-2015»
Programmazione di dicembre e gennaio Gran Teatro La Fenice e Teatro Malibran
Info www.teatrolafenice.it