VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow #Daily 3 [4 settembre 2015]
#Daily 3 [4 settembre 2015]
di Redazioneweb   

dailyn.3_4sett2015.jpgDAILY#3

LANDED: Scott Cooper, Johnny Depp, Dakota Johnson, Joel Edgerton, Alexsandr Sokurov, Louis-Do de Lencquesaing, Benjamin Utzerath, Vincent Nemeth, Johanna Korthals Altes, Xavier Giannoli, Catherine Frot, André Marcon, Frederick Wiseman, Yaelle Kayam, Shani Klein, Haitham Ibrahem Omari, Ayshalom Pollak, Pema Tseden, Yangshik Tso, Pierfrancesco Diliberto (PIF), Rinku Kalsy

 

Un bagno di divi, grandi autori e inattese rivelazioni. Istrionico e trasformista, Johnny Depp è l’irriconoscibile protagonista di Black Mass (FC) di Scott Cooper. Ingrassato e invecchiato, Depp, che di recente si è presentato come Jack Sparrow ad un raduno ufficiale di fan Disney (imminente l’uscita del nuovo capitolo de I pirati dei Caraibi), interpreta qui il ruolo del gangster Whitey Bulger, assoldato dall’FBI per sgominare la mafia italiana a Boston. Con lui, Benedict Cumberbatch, reduce dall’Amleto al Barbican di Londra (spegnete i cellulari!), Peter Sarsgaard, Kevin Bacon (che ora sul web rivendica il diritto al nudo maschile nei film con l’hashtag #freeyourbacon!!!) e Dakota Johnson, icona fashion secondo «Harper’s Bazaar» dopo Cinquanta sfumature di grigio. Ma l’America, quella vera, la vedremo nel Queens fotografato da Frederick Wiseman, Leone d’Oro alla carriera lo scorso anno. Il suo In Jackson Heights (FC) è un ritratto sociale del più multietnico tra i quartieri di New York e promette il rigore e la sensibilità che hanno reso Wiseman un grande cineasta del reale. E torna al Lido un altro grande maestro dei nostri tempi, Aleksandr Sokurov, Leone d’Oro nel 2011 per il sontuoso Faust e qui nuovamente nel ruolo di affabulatore-perlustratore dell’arte che, colta negli spazi museali, si fa dispositivo di racconto: in quest’ultimo, attesissimo Francofonia (Ve72), il Louvre di Parigi. In Concorso anche Marguerite di Xavier Giannoli, ispirato alla vicenda del peggior soprano al mondo, Florence Foster Jenkins, mentre Orizzonti approda in Tibet (Tharlo, di Pema Tseden) e in Israele con Mountain, curioso esordio di una giovane regista già notata a Cannes e Torino, Yaelle Kayam, forse una delle rivelazioni di quest’anno.../ What a day, today! Look who’s on the red carpet? Johnny Depp as Gangster Whitey Bulger, a sell-out to an FBI trying to curb the power of the Italian mafia in Boston in Scott Cooper’s Black Mass. Some real America, that of Queens, is pictured by Frederick Wiseman in his In Jackson Heights, a portrait of the most multi-ethnical of New York’s boroughs. Aleksandr Sokurov promises a big deal of epos with Francofonia inside the Louvre. Xavier Giannoli tells the story of the world’s worst soprano, Florence Foster Jenkins. Orizzonti takes us to Tibet (Tharlo by Pema Tseden) and to Israel with Mountain, a curious debut film by a young director we’ve been seeing in Cannes and Torino, Yaelle Kayam. Keep an eye on her…