VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Life is short. Cinema mai a corto...di idee!
Life is short. Cinema mai a corto...di idee!
di Anna Corazza   

mestre_1.jpgIl Mestre Film Fest compie diciotto anni: la rassegna internazionale di cortometraggi, tanto amata dai cinefili mestrini e non solo, quest’anno porta in scena i rapporti interpersonali, senza tralasciare altri temi contemporanei di grande interesse come la crisi lavorativa e l’ambiente. Con una selezione da oltre trecento film in concorso provenienti da tutto il mondo, il festival si sviluppa in due giornate di proiezioni: venerdì 6 e sabato 7 novembre il Centro Culturale Candiani di Mestre, organizzatore dell’evento e sede dello stesso, accoglie gli amanti del cinema con oltre quaranta proiezioni ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 

I film, che si articolano in due grandi sezioni - Video for Kids e Short Stories -, vengono da Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Portogallo, Spagna, Svezia, Scozia, Polonia e Ungheria, ma non mancano all’appello paesi extraeuropei come Malesia, Egitto, Iran, Russia, Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda.

 

La sezione Short Stories gode anche quest’anno di una giuria importante, con personalità come la giovane attrice e cantante veneziana Maria Roveran, lo studioso e critico cinematografico Marco Duse e l’autrice, giornalista e sceneggiatrice Caterina Taricano, impegnata a fare da presidente. Protagoniste della sezione Video for Kids sono invece le classi delle scuole che si sono cimentate nella realizzazione dei cortometraggi, permettendo così a bambini e ragazzi di sperimentare questa coinvolgente forma d’arte.

 

mestre_2.jpgA dare inizio alle danze ci pensa il documentario Città del cavolo di Paola Longo e Salvatore Laforgia che ci conduce alla scoperta degli orti comunitari delle città di Milano e Berlino. A riportarci invece all’atmosfera che permeava il mondo dello spettacolo di qualche anno fa sarà Elio Pandolfi, protagonista di A qualcuno piacerà - Storia e storie di Elio Pandolfi, un ritratto storico e personale del cinema italiano quando era conosciuto in tutto il mondo, dei primi importanti passi della televisione, di un teatro ancora sinonimo di sperimentazione e luogo di gestazione di nuovi talenti. Davvero curioso anche La Serenissima arte di fare il pane, film tra il documentario e l’inchiesta giornalistica che indaga intorno al ruolo del pane a Venezia e che racconta la fatica di un mestiere che piano piano va scomparendo.

 

Un festival che, seppur maggiorenne, si dimostra sempre più orientato al mondo dei giovani, grazie anche alla partecipazione di Radio Ca’ Foscari alla selezione dei lavori e all’animazione delle giornate, con le conduttrici del programma le FEMS du cinemá. Si tratta quindi di una festa del cortometraggio davvero ricca, e questo anche grazie alle importanti collaborazioni che il Centro Culturale mestrino ha instaurato con numerose istituzioni, tra cui Circuito Cinema Comunale di Venezia, Unicef, IMG Cinemas, CINIT, Amici delle arti di Mestre, Lions Club Mestre Castelvecchio e Fondazione Creativamente. A noi, amanti della Settima Arte, non resta quindi che accomodarci in poltrona, assaporare i film selezionati e partecipare alla premiazione finale che decreterà il vincitore di questa diciottesima edizione.

«18. Mestre Film Fest»
6, 7 novembre Centro Culturale Candiani-Mestre
www.candiani.comune.venezia.it