VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow [FESTIVAL BRU ZANE] Dritto al cuore. A Venezia, l'universo di Godard
[FESTIVAL BRU ZANE] Dritto al cuore. A Venezia, l'universo di Godard
di Davide Carbone   

bnf_2.jpgSpirito raffinato, musicista che ha messo spesso lo slancio sentimentale al primo posto rispetto al ragionamento rigoroso, Benjamin Godard ha svolto un ruolo attivo nella vita musicale francese della Terza Repubblica, sul finire del 1800. Definito dal giornalista e compositore suo contemporaneo Eugène de Solenière “un sognatore, emotivo nell’intimo”, Godard si esibisce in quartetto ed è anche direttore d’orchestra, veste nella quale fonda la Société des concerts modernes. Il polo musicale di Palazzetto Bru Zane celebra la sua vita e la sua opera in uno dei tanti festival monografici che caratterizzano ormai da anni il proprio palinsesto.

 

Una manifestazione che riesce a coniugare alla perfezione esigenze di studio con momenti di intrattenimento musicale a contatto con un pubblico che sempre più entusiasticamente risponde agli stimoli propagati in città. A tu per tu con alcuni dei principali artisti coinvolti nella manifestazione, riusciamo a cogliere l’importanza dell’uomo, dell’artista e del repertorio: due cantanti (Cyrille Dubois e Tassis Christoyannis) e due musicisti (Alessandro Deljavan e Nicolas Dautricourt) ci raccontano i segreti nascosti tra le pieghe di musiche ad alto tasso emozionale, protagoniste di concerti ospitati dalla sala concerti del Palazzetto e dalla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.





CYRILLE DUBOIS
Tenore


dubois_2_credit_mirco_magliocca.jpgChe cosa significa per la sua carriera partecipare ad un evento di tale rilievo come il Festival Benjamin Godard organizzato dal Palazzetto Bru Zane?
Il repertorio di Godard, purtroppo misconosciuto, comprende una moltitudine di chicche spesso colpevolmente dimenticate. Sono molto grato agli organizzatori del Festival per il recupero di tali rarità e per la loro riproposizione. È indispensabile per un giovane cantante possedere una certa polivalenza, così da poter rispondere a qualsiasi tipo di sollecitazione, ma ritengo sia altrettanto importante sapere quali percorsi artistici si vuole difendere. Personalmente appartengo ad una nuova generazione di cantanti che cerca di lasciare il proprio segno sul modo di interpretare la musica cosiddetta classica e in particolare il lied e la melodia. Io e Tristan Raes al pianoforte ci proponiamo come un vero e proprio duo di musica da camera, il che è alquanto raro per un duo canto/piano. Grazie all’esperienza che maturiamo di anno in anno possiamo cercare di proporre repertori un po’ insoliti.

 

È pertanto più che legittimo basarsi sul linguaggio dei compositori più famosi di quel periodo, come per esempio Berlioz, che appartiene ad una generazione antecedente a Godard, Bizet o Theodore Dubois, per elaborare l’interpretazione dell’esecuzione di queste opere meno conosciute. Partecipare a degli eventi così specifici dal punto di vista della ricerca musicologica ci consente di approfondire e arricchire il repertorio di un’epoca (peraltro sovente lasciata da parte), nonché di appagare la nostra passione per la melodia, che funge anche da stimolo per provare nuovi repertori.

Il programma del concerto comprende melodie e arie d’opera. Che cosa cambia nell’approccio al pubblico delle sale tradizionali rispetto a quello delle sale moderne? Quali sono i punti in comune tra questi tipi di pubblico così diversi tra loro?
Per quanto se ne dica, il recital di melodia e le arie d’opera rappresentano, a mio avviso, due sensazioni profondamente differenti. E questi due repertori richiedono un approccio totalmente diverso. Anche se qui l’interesse sta nel porsi nella prospettiva della produzione musicale di un compositore, l’importanza dell’espressione nella melodia è molto più forte di quanto non lo sia nell’opera. Ciò è essenzialmente legato alla natura stessa di ciascun genere. Così come per la loro stessa natura la melodia e l’opera creano aspettative molto diverse nello spettatore. Per esperienza personale ho come la sensazione che di fronte ad un’opera il pubblico sia più incline a lasciarsi trasportare dalla storia rappresentata, proprio come accade nel caso di un film. Per quanto riguarda invece la melodia ho la sensazione che ci si rivolga prevalentemente ad un pubblico più esigente, che non si limita ad una mera valutazione dell’interpretazione ma prende una chiara posizione in merito all’interpretazione dei singoli artisti, alla bellezza del testo e al contesto in cui viene presentato un programma, tematico o di altra natura. Per riprendere l’analogia televisiva, la melodia si avvicina di più ad un documentario. Entrambi questi approcci rimangono accomunati dalla passione per la musica classica e, qualora se ne presenti l’occasione, dalla possibilità di scoprire nuove emozioni, magari con nuovi repertori meno compromessi da un uso improprio. Infine viene quello che provo come interprete e che cerco di trasmettere. Tutto ciò fa parte integrante della mia proposta artistica. Naturalmente, lascio al pubblico il compito di giudicare!
9_4 Scuola Grande San Giovanni Evangelista h. 20


NICOLAS DAUTRICOURT
Violinista


nicolasdautricourt1nanogirl.jpgChe cosa significa per la sua carriera partecipare ad un evento di tale rilievo come il Festival Benjamin Godard organizzato dal Palazzetto Bru Zane?
Il fatto che il Palazzetto Bru Zane abbia affidato questa missione a me e al pianoforte di Dana Ciocarlie è senza dubbio una prova di fiducia e ne sono profondamente toccato. Io e il Centre de musique romantique française abbiamo ormai superato la fase iniziale di conoscenza reciproca ed entrambi siamo coscienti dell’immenso piacere che proviamo nel lavorare assieme, ragione per cui i progetti che ci legano sono progetti a più ampio respiro che si propongono di lanciare la sfida, rischiosa ma pur sempre esaltante, di voler durare nel tempo, proprio come sta accadendo con questo progetto di registrazione di Godard.
Poi per quanto riguarda la “carriera” in senso più stretto succede un po’ la stessa cosa: se da un lato ci si dedica in quanto giovane interprete all’esplorazione incondizionata di una grande varietà di linguaggi e musiche, senza necessariamente voler ricercare una coerenza artistica, dall’altro la maturità porta invece ad assumere un atteggiamento più cosciente, volto a mettere in risalto i compositori con i quali si cerca l’identificazione o, perlomeno, quelli a cui si vorrebbe in qualche modo essere associati. Benjamin Godard è incontestabilmente uno di questi ed è con grande gioia che attraverso questa rassegna integrale mi faccio interprete della sua musica per violino.

La Sonata per piano e violino n. 1 è la prima opera di Godard, composta ad appena 17 anni. Sappiamo che Godard fu un virtuoso dei due strumenti protagonisti di questo concerto, violino e pianoforte, ma come si esprime in particolare la sua sensibilità violinistica?
Direi che Benjamin Godard a 17 anni dimostra già un’impressionante maturità. Si fa fatica a credere che questa Sonata sia la sua opera prima. Certamente l’opera è attraversata da un’estrema vitalità che non è tuttavia specifica della prima Sonata, in quanto anche le altre tre sprigionano la stessa forza.
Le opere cosiddette “giovanili” sono in genere caratterizzate da imperfezioni di scrittura, da una mancanza di prospettiva, da un senso della forma che lascia spesso a desiderare a vantaggio di concetti più superficiali. Nulla di tutto questo appare in questa Sonata, che si contraddistingue invece per una perfetta padronanza nell’organizzazione delle idee, nonché per la gestione delle emozioni che è propria di un compositore che ha già raggiunto la sua piena maturità. Va inoltre sottolineato come il movimento lento di questa Sonata rappresenti incontestabilmente una delle pagine più intime e introspettive dell’opera di Godard, per lo meno in ambito violinistico. Ed è proprio questo aspetto che conferisce alla Sonata tutta la propria originalità.
14_4 Palazzetto Bru Zane h. 20

ALESSANDRO DELJAVAN
Pianista


alessandro_deljavan_2.jpgChe cosa significa per la sua carriera partecipare ad un evento di tale rilievo come il Festival Benjamin Godard organizzato dal Palazzetto Bru Zane?
Prima di rispondere alla domanda credo sia necessario ringraziare proprio il Centre de musique romantique française, che ho avuto la fortuna di conoscere già in una precedente occasione, impegnato ad incidere con loro un disco di lavori del compositore Charles Valentin Alkan. È stata per me una gioia accettare una nuova collaborazione col Palazzetto in occasione della loro proposta discografica dedicata a Benjamin Godard. Conoscevo il compositore in questione per i suoi lavori cameristici, in particolare le Sonate per violino e pianoforte, e ricercare fra le sue opere pianistiche per scegliere il materiale da registrare è stata per me un’esperienza ricca di sorprese. Far parte del “progetto Godard”, in compagnia di musicisti di grande spicco, è per me motivo di orgoglio.

 

Oltretutto, sono sempre alla ricerca di nuovi repertori da riscoprire e la personalità sentimentale di Godard che, a mio parere, traspare in maniera particolarmente decisa nei brevi sketch dei pezzi op. 58, mi ha immediatamente affascinato. Mi sento estremamente vicino al suo particolare approccio musicale: una scrittura certamente non rivoluzionaria, ma densa di espressione e di ricordi del passato che colorano i pensieri dell’ascoltatore attraverso melodie sempre assai difficili da dimenticare.

Un repertorio che sembra cucito addosso a Venezia, con il genere della barcarolle che rievoca il ritmo non solo delle gondole, ma di una città intera. Come esprimere, tecnicamente, la forza descrittiva di questa musica attraverso il pianoforte?
Certamente la barcarola, o anche canzone da battello, è caratterizzata da un movimento moderato che aiuta lo strumento, in questo caso il pianoforte, a ‘cantare’ il più possibile richiamando allo stesso tempo il moto ondulatorio di un’imbarcazione in movimento. Benjamin Godard è stato un compositore estremamente attratto dalla forma lirica in genere, e la composizione della barcarolle, che ha visto l’800 come periodo più florido in assoluto, si adatta particolarmente alle doti espressive del compositore. Le due barcarolle op. 80 e op. 105 che presento in concerto, entrambe scritte nel tempo di 6/8, sfruttano al meglio le potenzialità dello strumento, esaltandone le qualità di voce solista accompagnata in modi diversi. L’introduzione della seconda barcarolle op. 80 vede la mano sinistra accompagnare un tema ‘ballabile’ della mano destra che si muove fra stringendo improvvisi con annessi cambi repentini di dinamiche accompagnati da sforzati che di colpo ci riportano sulla gondola, da cui osserviamo lo splendore che ci circonda. La terza barcarolle op. 105 è più vicina ad una scrittura mendelsoniana, tipica delle romanze senza parole. La melodia infatti fuoriesce in acuto con un continuo scorrere di note divise fra le due mani, dal basso verso l’alto.
26_4 Palazzetto Bru Zane h. 20

TASSIS CHRISTOYANNIS
Baritono


christoyannis_-_copyright_nikoleri.jpgChe cosa significa per la sua carriera partecipare ad un evento di tale rilievo come il Festival Benjamin Godard organizzato dal Palazzetto Bru Zane?
Più che di carriera parlerei di un percorso nel mondo della musica nota e meno nota, nonché della possibilità di condividere assieme ad altre persone un’esperienza meravigliosa. Da questo punto di vista il Festival Benjamin Godard, così come tutti gli eventi organizzati dal Palazzetto Bru Zane, offre un’ottima opportunità di presentare la scoperta di tesori a lungo dimenticati o andati perduti, di farli uscire dalle tenebre affinché possano illuminarci e riscaldare i nostri animi con la loro bellezza e una tenerezza profondamente umana. È un immenso piacere per un cantante lasciarsi trasportare dalle melodie di Benjamin Godard e nello stesso tempo è quasi un dovere, una grande responsabilità, presentarle a un pubblico di conoscitori, non solo veneziani, e ascoltatori in grado di apprezzare il livello di una musica di questo tipo.

 

Lei e Jeff Cohen al pianoforte vi siete impegnati a fondo nell’interpretazione delle melodie di Godard, genere in cui il musicista ha espresso il meglio di se stesso. A quali possibilità e difficoltà si va incontro quando si intraprende un concerto di questo tipo, riferendosi in particolare alla figura del baritono?
Godard nelle sue melodie fa prova di una grande varietà di stili ed espressioni, attraverso un modo di scrivere estremamente ricco che sa essere profondo e leggero nello stesso tempo a seconda delle poesie, fino alla composizione di brevi opere teatrali o di semplici canzoni, quasi una commedia musicale, passando dallo stile antico a quello moderno. Per questa ragione ha bisogno di un interprete completo che non sia esclusivamente cantante lirico ma anche crooner, narratore, direttore della fotografia, arredatore. È uno spettacolo completo che si avvale solo di due elementi sonori: un piano e una voce. Un piano semplice e nello stesso tempo travolgente con tratti propri di una performance orchestrale e una voce che riesca ad esprimere queste melodie offrendo una fantastica gamma di colori e trasmettendo un profondo calore umano, come solo la voce di un baritono sa fare.

3_5 Palazzetto Bru Zane h. 20

 

«Benjamin Godard nei salotti parigini»
9 aprile-15 maggio vari luoghi a Venezia
www.bru-zane.com

 

 
    20|07|2017 - 06|08|2017
  • L’ARTE DEL FUOCO IN MUSICA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Monteverdi 450"
    Opera sperimentale di Fabrizio Plessi Percorso itinerante di luci, suoni e installazioni audio-video

  • 27|07|2017
  • KONSTANTIN BOGINO direttore
    Chiostro del Museo Civico-Bassano del Grappa (Vi) h. 21.20
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Brahms

  • RIGOLETTO
    Arena di Verona h. 21
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Verdi Julian Kovatchev Direttore Ivo Guerra Regia

  • 28|07|2017
  • ENSEMBLE MAESTRI DEL POLLINI
    Chiostro del Museo Civico-Bassano del Grappa (Vi) h. 21.20
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Strauss, Webern

  • LA TRAVIATA. Mousiké Venice Theatre Company
    Piazza Mercato-Marghera h. 21
    "Marghera Estate"
    Melodramma in tre atti Musiche di Verdi Stefania De Carli Regia Riccardo Leòn Boeretto Direttore Coro del Teatro Verdi di Padova Roberto...

  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 21
    "Arena Opera Festival"
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 29|07|2017
  • ORCHESTRA A FIATI ALPE ADRIA Evocazioni...
    Teatro Malibran h. 20
    “Estate Fenice”
    José Rafael P . Vilaplana Direttore Musiche di Huber , Sparke

  • ORCHESTRA SINFONICA LA MACIA Evocazioni...
    Teatro Malibran h. 20
    “Estate Fenice”
    José Rafael P . Vilaplana Direttore Musiche di Čajkovskij, Ravel

  • MADAMA BUTTERFLY
    Arena di Verona h. 21
    “Arena Opera Festival”
    Tragedia giapponese in tre atti Musiche di Puccini Jader Bignamini Direttore Franco Zeffirelli Regia

  • 30|07|2017
  • LUCIA DI LAMMERMOOR
    Teatro Al Castello Tito Gobbi-Bassano del Grappa (Vi) h. 21
    “Operaestate Festival Veneto”
    Opera in tre atti Musiche di Donizetti Paolo Giani Regia Giampaolo Bisanti Direttore

  • 03|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 04|08|2017
  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 20:45
    "Arena Opera Festival"
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Diirettore Arnaud Bernard Regia

  • 05|08|2017
  • TOSCA
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Puccini Antonino Fogliani Direttore Hugo De Ana Regia 

  • 06|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    "Arena Opera Festival"
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 08|08|2017
  • CLAUDIO AMBROSINI direttore SANDRO CAPPELLETTO critico
    Gipsoteca-Possagno (Tv) h. 21
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche del repertorio classico

  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
     Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 09|08|2017
  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Direttore Arnaud Bernard Regia

  • 10|08|2017
  • TOSCA
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Puccini Antonino Fogliani Direttore Hugo De Ana

  • 11|08|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Tragedia giapponese in tre atti Musiche di Puccini Jader Bignamini Direttore Franco Zeffirelli Regia 

  • 12|08|2017
  • QUINTETTO DI FIATi
    Casara Andreon-Pove del Grappa (Vi) h. 16
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Rota, Debussy

  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Direttore Arnaud Bernard Regia

  • 13|08|2017
  • LUKASZ KRUPINSKI pianoforte
    Chiostro del Museo Civico-Bassano del Grappa (Vi) h. 21
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Mozart, Chopin

  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
     Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 15|08|2017
  • GALA IX SINFONIA DI BEETHOVEN
    Arena di Verona h. 22
    “Arena Opera Festival”
    Daniel Oren Direttore Erika Grimaldi Soprano Daniela Barcellona Contralto Saimir Pirgu Tenore Ugo Guagliardo Baritono Musiche di Beethoven

  • 16|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 17|08|2017
  • TOSCA
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Puccini Antonino Fogliani Direttore Hugo De Ana Regia

  • 18|08|2017
  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Direttore Arnaud Bernard Regia

  • 19|08|2017
  • ASIAN YOUTH SYMPHONY ORCHESTRA
    Teatro Al Castello Tito Gobbi-Bassano del Grappa (Vi) h. 21
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Beethoven, Strauss

  • MADAMA BUTTERFLY
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Tragedia giapponese in tre atti Musiche di Puccini Jader Bignamini Direttore Franco Zeffirelli Regia

  • 20|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 21|08|2017
  • NICOLAS GIACOMELLI pianoforte
    Chiostro del Museo Civico-Bassano del Grappa (Vi) h. 21
    “Operaestate Festival Veneto”
    Musiche di Schumann, Schubert

  • 22|08|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice h. 19
    “Stagione Lirica e Balletto 2016-2017”
    Melodramma in tre atti. Musiche di Verdi Enrico Calesso Direttore Robert Carsen Regia

  • TOSCA
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Puccini Antonino Fogliani Direttore Hugo De Ana Regia

  • 23|08|2017
  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 21
    “Arena Opera Festival”
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Direttore Arnaud Bernard Regia

  • 24|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • 25|08|2017
  • TOSCA
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Melodramma in tre atti Musiche di Puccini Antonino Fogliani Direttore Hugo De Ana Regia

  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 26|08|2017
  • QUARTETTO DI CREMONA Concerto per Peggy
    Collezione Peggy Guggenheim h. 21
    Ingresso su invito
    Cristiano Gualco Violino Paolo Andreoli Violino Simone Gramaglia Viola Giovanni Scaglione Violoncello Musiche di Shostakovich, Beethoven

  • NABUCCO
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Dramma lirico in quattro atti Musiche di Verdi Daniel Oren Direttore Arnaud Bernard Regia

  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice h. 19
    “Stagione Lirica e Balletto 2016-2017”
    Opera in tre atti Musiche di Verdi Daniele Callegari Drettore Àlex Rigola Regia

  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 27|08|2017
  • AIDA. Edizione storica del 1913
    Arena di Verona h. 20:45
    “Arena Opera Festival”
    Opera in quattro atti Musiche di Verdi Andrea Battistoni Direttore Gianfranco de Bosio Regia

  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 29|08|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice h. 19
    “Stagione Lirica e Balletto 2016-2017”
    Melodramma in tre atti Musiche di Verdi Enrico Calesso Direttore Robert Carsen Regia

  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice h. 19
    “Stagione Lirica e Balletto 2016-2017”
    Melodramma in tre atti Musiche di Verdi Enrico Calesso Direttore Robert Carsen Regia

  • 30|08|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 02|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 03|09|2017
  • L'OCCASIONE FA IL LADRO
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Gioachino Rossini Direttore Michele Gamba Regia Elisabetta Brusa allestimento Fondazione Teatro La Fenice in collaborazione con...

  • 05|09|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 06|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 07|09|2017
  • L'OCCASIONE FA IL LADRO
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Gioachino Rossini Direttore Michele Gamba Regia Elisabetta Brusa allestimento Fondazione Teatro La Fenice in collaborazione con...

  • 10|09|2017
  • L'OCCASIONE FA IL LADRO
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Gioachino Rossini Direttore Michele Gamba Regia Elisabetta Brusa allestimento Fondazione Teatro La Fenice in collaborazione con...

  • 12|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 13|09|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 14|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 15|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 16|09|2017
  • L'OCCASIONE FA IL LADRO
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Gioachino Rossini Direttore Michele Gamba Regia Elisabetta Brusa allestimento Fondazione Teatro La Fenice in collaborazione con...

  • 17|09|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 19|09|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 20|09|2017
  • L'OCCASIONE FA IL LADRO
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Gioachino Rossini Direttore Michele Gamba Regia Elisabetta Brusa allestimento Fondazione Teatro La Fenice in collaborazione con...

  • 21|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 22|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 23|09|2017
  • MADAMA BUTTERFLY
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giacomo Puccini Regia Àlex Rigola allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale Biennale Arte 2013

  • 24|09|2017
  • LA TRAVIATA
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Giuseppe Verdi Direttore Enrico Calesso Regia Robert Carsen allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 29|09|2017
  • LA FAVOLA DI ORFEO
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Alfredo Casella Direttore Tito Ceccherini Regia Valentino Villa nuovo allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale...

  • CEFALO E PROCRI
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    musica di Ernst Krenek

  • 01|10|2017
  • LA FAVOLA DI ORFEO
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Alfredo Casella Direttore Tito Ceccherini Regia Valentino Villa nuovo allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale...

  • CEFALO E PROCRI
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    musica di Ernst Krenek

  • 03|10|2017
  • LA FAVOLA DI ORFEO
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Alfredo Casella Direttore Tito Ceccherini Regia Valentino Villa nuovo allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale...

  • CEFALO E PROCRI
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    musica di Ernst Krenek

  • 05|10|2017
  • LA FAVOLA DI ORFEO
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Alfredo Casella Direttore Tito Ceccherini Regia Valentino Villa nuovo allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale...

  • CEFALO E PROCRI
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    musica di Ernst Krenek

  • 07|10|2017
  • LA FAVOLA DI ORFEO
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Alfredo Casella Direttore Tito Ceccherini Regia Valentino Villa nuovo allestimento Fondazione Teatro La Fenice progetto speciale...

  • CEFALO E PROCRI
    Teatro Malibran
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    musica di Ernst Krenek

  • 13|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 14|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 15|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 17|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 18|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 19|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 21|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 22|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 24|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 25|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice

  • 26|10|2017
  • DON GIOVANNI
    Teatro La Fenice Venezia
    "Stagione Lirica e Balletto 2016/17"
    Musica di Wolfgang Amadeus Mozart Direttore Stefano Montanari Regia Damiano Michieletto allestimento Fondazione Teatro La Fenice