VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Sonic landscapes. Al RuotaLiberaTutti il grande ritorno di Hugo Race & True Spirit
Sonic landscapes. Al RuotaLiberaTutti il grande ritorno di Hugo Race & True Spirit
di Redazioneweb   

12823428_10154018684828658_3189446178454887628_o.jpg

Ad un anno esatto dal suo concerto in coppia con Davide Mahony, il 27 maggio al RuotaLiberaTutti di Mestre, ritorna Hugo Race, questa volta con la sua storica band True Spirit. Un collettivo di artisti che condividono visione del mondo e approccio alla musica, che nel corso degli anni (27!) è andato acquisendo sempre maggiore intensità nonostante i cambi di formazione. La dimostrazione che la forza creativa di Race è un fiume in piena capace di accogliere e raccogliere intuizioni e coloriture stilistiche che lo arricchiscono come persona e come musicista. Non a caso, i due ultimi lavori con i True Spirit (The Spirit e False Idols usciti per Glitterhouse Records rispettivamente a maggio e novembre 2015) sono il risultato di tutti i percorsi sonori intrapresi e battuti da Race senza mai rinunciare alla sperimentazione di nuovi paesaggi sonici.

 

«Vederli dal vivo significa avere davanti agli occhi la personificazione del concetto stesso di “band” – racconta Cinzia Ceino, Direttore artistico del RuotaLiberaTutti – Insieme sono musica che fluisce verso lo spettatore investendolo di un’onda sonora che azzera l’ego dei singoli componenti della band e lascia l’impressione di aver assistito a qualcosa di storico, memorabile. Dei numerosi progetti di cui Race è autore, quello con i True Spirit è forse quello che definisce meglio la sua provenienza musicale. Portano sul palco blues, rock, psichedelia, in tutte le loro declinazioni; le loro radici musicali, attecchite benissimo su quel terreno particolarmente fertile che è lo spirito di Hugo Race».


kleinkief-_cover2016-250x250.jpgIl 13 maggio, invece, ospite del RuotaLiberaTutti una delle formazioni più affascinanti dell’underground veneto, i Kleinkief, art rock band che tiene alta la bandiera cittadina fin dal 1995. Da Il sesso degli angeli (1997), ispirato esordio noise rock, passando per il viscerale e isterico Dolciumi Fotocopie (1999), e Damortelocanto (2002), che li porta alla ribalta della scena indie nazionale con un pop surreale tra l’onirico e il decadente, passano in silenzio addirittura 10 anni prima di tornare con il fresco pop rock de Gli Infranti (2013). A tre anni di distanza dal loro acclamato lavoro più melodico, i Kleinkief di Thomas Zane tornano con Fukushima rilasciato lo scorso 28 marzo per Shyrec. L’ultimo album è un’opera rock intrisa di sapiente psichedelia i cui riferimenti vanno in gran parte ricercati nella musica progressive italiana degli anni ‘70: un solido impianto di chitarre, arrangiamenti vintage ricchi di sfumature e colori supportano liriche dove il linguaggio dell’onirico impera.

RuotaLiberaTutti
13, 27 maggio 2016 via Giustizia-Mestre (Ve)
www.facebook.com/ruotaliberatutti