VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Orazioni visive. Ci sono più cose in cielo e in terra…
Orazioni visive. Ci sono più cose in cielo e in terra…
di Davide Calzetti   

riccardoiii.jpgHa esplorato gli abissi più oscuri e reconditi dell’animo umano, ma non è uno psichiatra. Ogni attore ha prima o poi sognato di recitare suoi versi, ma non è un regista o uno sceneggiatore. Il suo successo è sulla bocca di tutti, ma non è un sedicente influencer e nemmeno un blasonato youtuber. È William Shakespeare, il Bardo di Stratford-Upon-Avon, uno dei più grandi drammaturghi europei il cui talento ha superato i sipari del teatro per ispirare generazioni di registi che l’hanno definito “il più grande sceneggiatore della storia del cinema”.

 

A quattrocento anni dalla sua scomparsa Circuito Cinema del Comune di Venezia gli dedica la rassegna Shakespeare on the screen: sedici film tra maggio e giugno ispirati al suo geniale e sempre vivo talento da parte di registi di oggi e di ieri. Ambientato tra le calli della città lagunare è il cortometraggio muto Il Mercante di Venezia girato nel 1910 da Gerolamo Lo Savio che inaugura il 3 maggio il ciclo.

 

 

 

Più vicino allo spettatore di oggi Shakespeare in Love di John Madden che valse a Gwyneth Paltrow l’Oscar da miglior attrice non protagonista nel 1999, mentre chiude il sipario il nuovissimo Macbeth per la regia di Justin Kurzel e l’interpretazione di Michael Fassbender. Amore, avidità, ambizione, eroismo e tradimento: l’umanità secondo Shakespeare, oggi come quattrocento anni fa.

«Shakespeare on the screen»
3, 5, 10, 12, 17, 19, 24, 26, 31 maggio Videoteca Pasinetti
www.comune.venezia.it/cinema

 

:agenda cinema