VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow 15. BIENNALE ARCHITETTURA | Yemen, il fronte ‘buono’ di una guerra dimenticata
15. BIENNALE ARCHITETTURA | Yemen, il fronte ‘buono’ di una guerra dimenticata
di Marisa Santin   
yemen.jpgIn Yemen è in corso da mesi una feroce guerra che sembra non trovare tregua. Terreno di scontri e di continui bombardamenti, il Paese affacciato sul Mar Rosso e sul Golfo di Aden (Oceano Indiano) sta vivendo l’ennesimo capitolo di una lunga e triste storia che vede coinvolti gli Stati e le etnie della penisola araba, nella quasi totale disattenzione della comunità internazionale. Scopo del Padiglione è sensibilizzare il grande pubblico sulla necessità di salvaguardare la bellezza del Paese, nella convinzione che una più attenta considerazione del suo ineguagliabile patrimonio artistico-culturale possa favorire il processo di pacificazione. Alle atrocità della guerra lo Yemen risponde dunque con la bellezza.

 

 La bellezza del suo popolo oppresso, dei suoi paesaggi incantati, della sua arte, della sua architettura; elementi di un’identità nazionale e di un patrimonio prezioso e fragile che va tutelato. Una struttura lignea quadrangolare che richiama motivi architettonici islamici, aperta lungo i lati, permette allo sguardo di vedere oltre: video e pannelli informativi raccontano il Paese di ieri e di oggi, mentre alcuni studenti dell’Istituto Veneto per i Beni Culturali di Venezia riproducono in tempo reale, nei fine settimana fino a novembre, le splendide decorazioni dell’antica moschea di Ta’izz.

 

L’istituto di formazione veneziano ha costruito nel tempo un rapporto molto stretto con il Medio Oriente, fatto di anni di interventi, restauri, collaborazioni e attività formative, sostenute in particolare dall’estrema passione e dall’amore per questi luoghi di Renzo Ravagnan, direttore dell’Istituto e curatore del Padiglione. Le attività del Centro italo-yemenita per la Conservazione dei Beni Culturali – da lui fondato nella capitale yemenita San’a e chiuso a causa dei recenti scontri – trovano ora una prosecuzione ideale nell’ambito di una Biennale Architettura particolarmente attenta alle voci che provengono dai fronti.

«Preserve Beautiful Yemen»
Fino al 27 Novembre Arsenale, Artiglierie - Venezia
www.beautifulyemen.com - www.ivbc.it