VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Swarming forest. Sherwood Festival torna per l'edizione 2016
Swarming forest. Sherwood Festival torna per l'edizione 2016
di Katia Salviato   
fatboyslim_black_portrait_270.jpgGiunto alla sua diciassettesima edizione, lo Sherwood Festival si conferma uno degli appuntamenti di punta dell’estate. Dall’8 giugno al 16 luglio, il Park Nord dello Stadio Euganeo di Padova ospita una successione di artisti del panorama nazionale e internazionale che di sicuro accontenteranno tutti i palati musicali, e non solo visto che per molti degli eventi in programma vale la collaudata formula d’ingresso “1€ può bastare”. Ma vediamo nel dettaglio alcuni degli eventi che animeranno main stage nel mese di giugno. La serata inaugurale è tenuta a battesimo dai Tre Allegri Ragazzi Morti. Il gruppo di Pordenone capitanato da Davide Toffolo ha di recente pubblicato per l’etichetta La Tempesta l’album Inumani, con la collaborazione straodinaria di artisti quali Jovanotti nel singolo In questa grande città (la prima cumbia), Vasco Brondi de Le Luci Della Centrale Elettrica e Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion.


 

Il 10 giugno, l’attesissimo appuntamento col deejay/producer inglese Fatboy Slim, che dagli anni ‘90 scalda le dancefloor con i suoi pezzi sempre in bilico tra elettronica, trip hop, rap, drum’n’bass: come non menzionare ad esempio The Rockafeller Skank, Right Here, Right Now, Praise You? Non c’è dubbio che, dopo i locali, le spiagge, i festival di tutto il pianeta, Norman Cook farà saltare all’unisono, con il suo ‘rito sciamanico’ anche la notte di Sherwood. A precederlo alla consolle, il deejay veneziano Spiller. Il 17 giugno è la volta dei Ministri, gruppo-rivelazione nel panorama rock alternativo degli ultimi anni. Esplosa con I soldi sono finiti, la band milanese ha pubblicato nel 2015 il quinto album in studio, Cultura generale, registrato quasi in presa diretta negli studi della Funkhaus con la supervisione dello statunitense Gordon Raphael (già produttore di The Strokes e Regina Spektor).


 

nina-kraviz.jpgIl 18, altro appuntamento danzereccio: per la rassegna AltaVoz De Dia, nata al CSO Rivolta di Marghera e affermatosi ormai a livello internazionale, arriva sul palco dello Sherwood la dj e cantante di origine siberiana Nina Kraviz, che nel 2013 ha pubblicato il video Between The Beats: Nina Kraviz, una sorta di documentario/intervista nel quale tratta i temi della femminilità e della sessualità nell’ambito della musica elettronica. Ha suonato in locali di prestigio quali lo Space di Ibiza e il Cavo Paradiso Club di Mykonos.

 

Si cambia nettamente genere il 24, con King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar, la fanfara macedone guidata dal trombettista Naat Veliov. Portata al successo da Goran Bregović, ha accompagnato in passato Vinicio Capossela, Paolo Rossi e Modena City Ramblers. La Kocani propone un’interpretazione originale di brani tradizionali, introducendovi anche degli elementi di modernità, fino a eseguire cover “tzigane” di brani di Bob Dylan e Cheb Khaled. 
Il 29, altro appuntamento internazionale con Macka B & The Roots Ragga Band: l’mc/toaster di Wolverhampton, UK, di fede rastafariana (percepibile chiaramente nei testi delle sue canzoni) e dal timbro roco e possente. 


 

Ci sarebbero molti altri appuntamenti da menzionare: quelli con Colle der Formento, Talco e Herman Medrano, Motta… Per non parlare del second stage. E poi ci sarebbero le date di luglio! Ma, come diceva Michael Ende ne La storia infinita: «questa è un’altra storia, e ve la racconteremo un’altra volta».


«Sherwood Festival»


8 giugno-16 luglio 2016 Park Nord Stadio Euganeo-Padova


www.sherwood.it