VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow 15. BIENNALE ARCHITETTURA | La sintesi degli opposti Il Brasile guarda all'architettura 'Insieme'
15. BIENNALE ARCHITETTURA | La sintesi degli opposti Il Brasile guarda all'architettura 'Insieme'
di Fabio Marzari   
brasile.jpgJuntos (insieme) è il titolo della mostra che rappresenta il Brasile alla 15. Biennale di Architettura, ed è singolare notare come il Paese sappia esprimere una grande poetica anche nel racconto delle sue architetture, fatte di contraddizioni e di unicità. Le storie, testimoniate da immagini giganti di manifestazioni popolari, sono quelle di persone che hanno lottato per un cambiamento, scendendo in piazza in maniera consistente e diffusa, auspicando, ed in parte realizzando un significativo cambio di rotta, malgrado la passività delle Istituzioni ufficiali, anche e soprattutto nelle grandi metropoli del Paese.

 

L'architettura ha rappresentato spesso una risposta con la pianificazione allo stallo politico della Nazione. Secondo il curatore Washington Fajardo «la mostra è una composizione di queste traiettorie e di questi accordi, di un processo dialettico di incontro tra attivisti e occupanti abusivi di spazi pubblici e gli architetti e l'architettura, dando potere grazie allo sviluppo di un nuovo spazio [...]».

 

brasile1.jpgLe due anime di un Paese sono evidenti fin da subito, con la dicotomia che assume quasi carattere di sfida tra la capacità/possibilità di trarre dalla variegata amalgama di frammenti che costituiscono il palinsesto territoriale, elementi utili alla costruzione di una fisionomia riconoscibile, che sia nella direzione gioiosa, quasi carnascialesca, con un forte richiamo a Gaudì, portata avanti da Gabriel Joaquim dos Santos (1892–1985) oppure in quella razionale, composta di Lina Bo Bardi (Roma, 1914–San Paolo, 1992).

 

Due esempi diversissimi di architettura, una sembra uscita dalla fantasia dello scrittore Jorge Amado, l'altra patinata, elegante e unica nel suo modernismo. Le città diventano delle frontiere irrisolte, in cui «l’agenda urbanistica è ancora incipiente e anacronistica» e polarizzata tra momenti e spazi di autoritarismo e, al contrario, tempi e ambiti di caotica deregolamentazione e laissez faire a San Paolo come a Rio. Malgrado ciò dalle case e dagli spazi occupati nascono delle intelligenti soluzioni di architettura sociale esemplare e, rinunciando a strade sopraelevate in pieno centro urbano a Rio – abbattendole fisicamente –, si creano nuove occasioni di vita per l'architettura; luoghi simbolici e tragici, come il punto di arrivo e di smistamento degli schiavi, riconquistano il loro ruolo nella storia e nella consapevolezza di un intero popolo e la città si riappropria di un'anima, prende respiro.

«JUNTOS [Together]»
Fino 27 novembre Giardini della Biennale, Castello - Venezia

www.bienal.org.br
 

 
    10|04|2017 - 30|07|2017
  • ETTORE SOTTSASS: il vetro
    Le Stanze del Vetro, Isola di San Giorgio Maggiore - VENEZIA
    Le Stanze del Vetro celebrano la produzione vetraria dell’architetto italiano Ettore Sottsass (1917–2007), nel centenario della sua...

  • 09|05|2017 - 24|08|2017
  • GIOVANNI ANSELMO Senza titolo, invisibile, dove le stelle si avvicinano di una spanna in più, mentre oltremare appare verso Sud-Est, e la luce focalizza...
    Fondazione Querini Stampalia, Campo Santa Maria Formosa - VENEZIA
    Il lavoro di Anselmo è un paradigma che si propone ricomponendosi e direzionandosi sempr ein modo diverso ogni volta che incontra uno spazio e...

  • 06|05|2017 - 31|08|2017
  • LISTEN. Imaging American Music by Rhona Bitner
    Palazzetto Bru Zane, San Polo 2368 - VENEZIA
    Il progetto Listen di Rhona Bitner è un catalogo visivo della storia americana del Rock’n’Roll. Una raccolta frutto di oltre dieci...

  • 12|04|2017 - 10|09|2017
  • DAVID LACHAPELLE Lost & Found
    Casa dei Tre Oci, Fondamenta delle Zitelle 43, Isola della Giudecca - VENEZIA
    «Amo creare tramite l’uso della fantasia, tramutando in immagine i miei sogni». David LaChapelle Una grande mostra monografica,...

  • 29|04|2017 - 01|10|2017
  • CABINET OF CURIOSITIES La Collezione Drom
    Museo di Palazzo Mocenigo, Salizada di San Stae, Santa Croce 1992 - VENEZIA
    La straordinaria collezione della famiglia Storp, fondatrice nel 1911 a Monaco di Baviera di Drom Fragrances, dialoga con il Museo di Palazzo...

  • 21|04|2017 - 15|11|2017
  • PALAZZO CINI. LA GALLERIA – VIK MUNIZ Afterglow: Pictures of Ruins
    Palazzo Cini, San Vio, Dorsoduro 864 - VENEZIA
    Afterglow: Pictures of Ruins di Vik Muniz inaugura la stagione 2017 della Galleria di Palazzo Cini a San Vio con un omaggio alla...

  • 26|11|2017
  • PERSONAL STRUCTURE
    European Cultural Centre, Palazzo Mora, Cannaregio 3659 | Palazzo Bembo, Riva del Carbon, San MArco 4793 - VENEZIA
    La mostra è una polifionia di artisti provenienti da diverse parti del mondo, con diverse culture e di conseguenza diversi linguaggi...

  • 13|05|2017 - 26|11|2017
  • INTUITION
    Museo di Palazzo Fortuny, San Marco 3958 - VENEZIA
    Un'esposizione magnificca che riunisce artefatti antichi e opere del passato affiancati ad altre moderne e contemporanee, tutte legate ali concetti...

  • 26|11|2017
  • GLASSTRESS 2017
    Palazzo Franchetti, San Marco 2487 - VENEZIA| Berengo Exhibition Space, Campiello della Pescheria - MURANO
    Quaranta imporatanti artisti internazionali, tra cui Ai Weiwei, Jann Fabre Abdulnasser Gharem, Alicja Kwade, Laure Prouvost, Ugo Rondinone, Thomas...

  • 07|04|2017 - 27|11|2017
  • LORIS CECCHINI Waterbones
    Event Pavilion, T Fondaco dei Tedeschi, Riato, Calle del Fondaco - VENEZIA
    Le sue grandi installazioni si collocano al crocevia tra scultura, architettura e dimensione organica e confondono le percezioni dello spettatore per...

  • 09|04|2017 - 03|12|2017
  • DAMIEN HIRST Treasures from the Wreck of the Unbelievable
    Palazzo Grassi, San Samuele | Punta della Dogana, Salute - VENEZIA
    Un progetto inedito, frutto di un lavoro durato dieci anni, dell’artista britannico Damien Hirst che coinvolge per la prima volta...