VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Made in Taiwan. Soggettive femminili a Ca' Foscari
Made in Taiwan. Soggettive femminili a Ca' Foscari
di Redazioneweb2   

the_rice_bomber02.jpgParte il 4 novembre la Taiwan Cinema Week Nuove Generazioni: Prospettive al femminile con focus speciale sul cinema al femminile. Venerdì 4 novembre (h. 9.45-23) e 7-8 novembre (h. 20-23) in Auditorium Santa Margherita. 
Nell’ambito dello Spotlight Taiwan Project, il Dipartimento di Studi dell’Asia e dell’Africa Mediterranea dell’Università Ca’Foscari di Venezia, in collaborazione con il Ministero della Cultura della Repubblica di Cina (Taiwan) presenta la terza edizione di proiezioni e incontri dedicati al cinema taiwanese.
Tre rappresentanti della nuova generazione di registe vincitrici di importanti premi internazionali, Cho Li, Rina Tsou e Liu Chia-hsin, saranno le ospiti d’onore della terza Taiwan Cinema Week che si concentrerà sulle nuove prospettive (di genere) e sulle nuove modalità di fare cinema a Taiwan.

 

Cho Li, Rina Tsou e Liu Chia-hsin hanno presentato i propri film ai maggiori festival internazionali tra cui Cannes, Berlino e Venezia. Hanno ricevuto il plauso della critica e numerosi premi sia nel circuito dei festival europeo che in quello asiatico. 


 

La regista, sceneggiatrice e produttrice Cho Li ha ricevuto attenzione internazionale grazie al film The Rice Bomber, proiettato al Festival Internazionale del Cinema di Berlino del 2014. La regista presenterà in anteprima internazionale la sua ultima commedia intitolata Ace of Sales, uscita a Taiwan a settembre. Rina Tsou è una regista e sceneggiatrice di cortometraggi che ha realizzato numerosi corti tra cui Arnie (2015) che è stato proiettato durante l’edizione 2016 del Festival del Cinema di Cannes.

 

menrgghvqvci1xsj0oeeuafhexc.jpgIn relazione a tematiche femminili, il cortometraggio Fan Fan (2015) di Liu Chia-hsin analizza il rapporto tra la donna e il proprio corpo ed è stato premiato durante l’edizione appena conclusa del Women Make Wave Festival di Taipei. Oltre alle opere di queste registe, sarà presentato anche il film Finding Sayun della regista Laha Mebow, film che analizza la vita di tutti i giorni e le relazioni familiari in un villaggio di aborigeni taiwanesi. Finding Sayun è stato indicato dalla studiosa Wafa Ghermani come uno dei lavori più significati tra le produzioni di giovani registe taiwanesi. Alle registe di cortometraggi Rina Tsou and Liu Chia-hsin è stata data “carta bianca” per selezionare un lungometraggio taiwanese degli ultimi anni che abbia influenzato la loro attività. Rina Tsou ha selezionato Pinoy Sunday (2009), pluripremiata coproduzione filippino-taiwanese. Liu Chia-hsin ha scelto il film God Man Dog (2007) che è stato prodotto da Cho Li.

 

Questi film saranno al centro del programma di quest’anno, che includerà anche dibattiti e discussioni su tematiche come il genere nel cinema taiwanese e asiatico, nuove prospettive nel cinema di Taiwan, e il cinema transnazionale taiwanese. I dibattiti vedranno la partecipazione di Wafa Ghermani (studiosa di cinema, Université Paris-Sorbonne), Giovanna Fulvi (esperta di cinema cinese, film programmer per il festival di Toronto e membro del comitato di selezione della Festa del Cinema di Roma) e Elena Pollacchi (studiosa di cinema e consulente alla selezione dei film in lingua cinese per La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia). 
La 3. Taiwan Cinema Week è curata da Elena Pollacchi (Università Ca’Foscari Venezia) nell’ambito dello Spotlight Taiwan Project, la Responsabile Scientifico è invece Federica Passi (Università Ca’Foscari Venezia). Le proiezioni sono gratuite e aperte al pubblico. I film sono in lingua originale con sottotitoli in inglese.

«3. Taiwan Cinema Week»
4, 7, 8 novembre Auditorium Santa Margherita
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo