VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Un solo paradiso. Cinema e televisione secondo Pino Pascali
Un solo paradiso. Cinema e televisione secondo Pino Pascali
di M.M.   
immpremio-marco-giusti.jpgSecondo Baudrillard incarnava «il perfetto impostore e simulatore che parte dal vero e arriva al falso, all’artificiale, all’iperreale», Pino Pascali (Bari, 1935 – Roma, 1968), dalla carriera folgorante prematuramente interrotta a causa di un incidente a soli 32 anni, viene riletto attraverso le pagine di Pino Pascali. Retour à la Méditerranée (2015), ultimo lavoro della storica dell’arte francese Valérie Da Costa, che presenta al Teatrino di Palazzo Grassi, il 29 novembre, una nuova interpretazione critica in chiave antropologica dell’artista, aprendo un possibile dialogo con il paesaggio mediterraneo nella filmografia di Pasolini.

 

Il rapporto con il cinema torna anche nell’intervento di Marco Giusti, autore del film Pino Pascali o le trasformazioni del serpente (2003), che sarà proiettato a seguito della conversazione. Figura centrale della scena artistica italiana degli anni ‘60, Pino Pascali attraversa tutti i linguaggi dell’arte, dalla pittura alla scultura, dal disegno pubblicitario animato alla performance, alla scenografia televisiva.

 

pino-pascali-slavador-el-matador-pubblicita-algida-1961.jpgA metà degli anni Cinquanta, da poco trasferitosi a Roma, inizia a collaborare con la RAI nella veste di scenografo e, dal 1958, anche con Sandro Lodolo per la Lodolo Film, casa di produzione di film d’animazione, caroselli, spot pubblicitari e sigle televisive. Nel 1968, realizza un corto di animazione per l’Algida. Lo spot viene rifiutato ma l’artista conserva il materiale e lo trasforma in un video intitolato i killers. Il film di Marco Giusti ripercorre l’intera vicenda umana e artistica di Pascali attraverso materiale di archivio RAI, opportunamente montato con un ritmo frenetico capace di imprimere nello spettatore la libertà propria dell’arte del Maestro e il suo sapiente uso di linguaggi e tecniche dell’arte e dei media.


Pino Pascali e il Cinema
29 novembre 2016 h. 18 Teatrino di Palazzo Grassi
www.palazzograssi.it