VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Polvere di stelle. Live, open, experimental, le regole d'oro di Spazio Aereo
Polvere di stelle. Live, open, experimental, le regole d'oro di Spazio Aereo
di Redazioneweb   

TweneboaAl grido di «basta lamentarsi che non siamo mica a Berlino», Spazio Aereo presenta la prima ‘puntata’ del nuovo format Open Line, l’1 dicembre: un open mic “dedicato alla performance musicale, visuale, fisica, interattiva ed in generale ad ogni ‘tafanario’ inventato dal genere umano”.

 

Oscurità, rumore, sperimentazione sono invece gli elementi che caratterizzano la notte del 3, grazie alle sonorità estreme di Kazuyuki Kishino aka KK Null, tra i maggiori artisti noise-industrial del Giappone, ora in tour con il batterista ungherese Balázs Pándi, con Demoncore, primo LP dell’originale duo.

 

Prosegue anche la rassegna Power Acoustic Sunday che il 4 presenta Camilla Battaglia in quartetto d’eccezione con Andrea Lombardini al basso elettrico, Bernardo Guerra alla batteria e, special guest, il sassofonista statunitense David Binney. Domenica 11, le performance di danza della Compagnia Dejà Donné I Always Want to Be, di e con Martina La Ragione, e Violata della Compagnia Fabula Saltica, precedono il live della jazzista padovana Aisha Ruggeri a presentare l’ultimo album, Southlitude, edito da Caligola.

 

Serata spettacolo il 18, con Tornerem alla baita. Storie dalle Dolomiti cantate e disegnate di Erica Boschiero, e l’appuntamento con Cineforum Labirinto che propone il film Seven Days Bad Luck con Max Linder, sonorizzato dal pianoforte di Bruno Cesselli. Ultimo appuntamento, la sera di Natale per scambiarsi gli auguri su alcune delle sequenze di note più belle che mai scritte, eseguite dalla Organ Time Big Band di Ettore Martin.


Polvere di stelle sullo skyline margherino il 7 dicembre con Immacolata Stardust che porta con sè il post-punk delle argentine Las Kellies, il variegato alternative rock degli Harmonic Pillow e il sensuale groove di Oceanicmood. Sempre in aria di festa, il 10 dicembre a chiusura del super-ponte, torna l’appuntamento annuale Venice Wintersplash organizzato da Rasta Snob, con Sir Oliver Skardy e un palco calcato da una marea di ospiti red, gold, green: da Mr. Robinson a Piero Dread, dal cantastorie raggamuffin Piervito Grisù al torinese Tweneboa, passando per la band-rivelazione udinese The Young Tree, e Teacher Mike con il nuovo show.

chrome-new-promo2-e1436987359345.jpg
Infine, una gustosa anticipazione del programma di gennaio fornita da Hellfire Booking Agency che annuncia per il 21 gennaio l’imperdibile fenomeno live Chrome, la leggendaria band capitanata dal carismatico chitarrista Helios Creed, di ritorno in Italia per due sole esclusive tappe di presentazione dell’ultimo lavoro in uscita gennaio Techromancy, nuovo capitolo dell’inarrestabile ricerca sonora che ha reso questa band uno dei nomi indiscussi del panorama alternative mondiale.

Spazio Aereo
1, 3, 4, 7, 10, 11, 18, 25 dicembre 2016; 21 gennaio 2017

c/o Parco Scientifico e Tecnologico VEGA - Marghera (Ve)
www.spazioaereo.com