VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Fronte contemporaneo. L’irresistibile fascino off del Teatrino Zero
Fronte contemporaneo. L’irresistibile fascino off del Teatrino Zero
di C.S.   
amor_vacui_domani_mi_alzo_presto.jpgMai disattese le aspettative degli amanti del teatro di contemporaneo di nuova generazione al Teatrino Zero, che nei prossimi due mesi sfodera un tris d’assi con tre compagnie che ben rappresentano il brulicante sottobosco del panorama contemporaneo nazionale. Il primo appuntamento è il 17 dicembre con una produzione firmata dal collettivo patavino Carichi Sospesi, Mending Song. Lo spettacolo sviscera la disperata storia d’amore di due amanti, in un gioco crudele e senza scampo, in cui lo spettatore è coinvolto, chiamato a ricomporre l’intera trama, tra dialoghi serrati, giochi erotici, test inconcludenti, voci, respiri e cambi di ruolo.

 

La compagnia veneziana Amor Vacui farà, invece, vacillare i buoni propositi per l’anno nuovo già il 7 gennaio, con Domani mi alzo presto, spettacolo su questa ‘urgenza’ di procrastinare che affligge trasversalmente intere generazioni. Domani mi alzo presto è una promessa da fare ogni sera e da disattendere ogni mattina, è la storia di tre giovani – ma anche di molti altri – che lasciano la vita scorrere al ritmo scandito dalle serie tv, mentre la lista delle cose da fare si allunga inesorabilmente, meglio rimandare che affrontare il mondo reale e la paura di non farcela, perché “tra dire e il fare c’è il procrastinare”.


Suggestioni esotiche e surreali caratterizzano l’appuntamento del 21 gennaio con la storica compagnia pisana I Sacchi di Sabbia, a presentare l’originalissima pièce Sandokan o la fine dell’avventura, ispirata a Le tigri di Mompracem riadattata da Giovanni Guerrieri. Le avventure del pirata malese prendono vita in una cucina, durante un’azione in cui il vero protagonista è l’ortaggio in ogni sua declinazione, dai sedani-foresta alle patate-bombe, alle carote-soldatini, in un vortice di ironia e satira di costume, che lascia grande spazio all’immaginazione, capacità oggi sempre più trascurata.

 

«Zero Open Space»
17 dicembre 2016; 7, 21 gennaio 2017

Teatrino Zero-Spinea, Crea (Ve)
www.teatrinozero.it

 

 

:agenda teatro

    25|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia   

  • 26|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia   

  • 27|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia   

  • 28|05|2017
  • STOMP
    Teatro Goldoni - Venezia
    "Eventi Speciali"
    Stomp Productions - Glynis Henderson Productions  in collaborazione con Terry Chegia