VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Senza filtro. Oltre il cinema-verità
Senza filtro. Oltre il cinema-verità
di Andrea Zennaro   

3000-nights-layal-nour-window.jpgNonostante la sempre più asfissiante oppressione ed il disinteresse internazionale alla sua tragica situazione, il popolo palestinese continua a sollevare la testa e a denunciare, attraverso le immagini in movimento, il diritto di vivere nella loro propria terra in pace. A gennaio, per il terzo anno consecutivo, si svolge alla Casa del Cinema di Venezia la consueta rassegna sul cinema palestinese con opere recenti che spaziano dal genere documentario alla fiction passando per l'animazione: ne è un esempio il film d'apertura Wanted 18 del 2014, divertente e frizzante denuncia ad una vicenda, realmente accaduta e dai sapori grotteschi, con protagoniste delle 'mucche terroriste'.

 

Anche nella storia di Amore, furti ed altri guai del 2015 si delinea un contesto paradossale, in cui uno scapestrato ruba un auto con all'interno un militare israeliano appena rapito, per mostrare una società sotto assedio.

 

 

Ma c'è spazio anche per drammi senza filtro, che sono un pugno nello stomaco per lo spettatore: 3000 nights del 2016 narra le vicende di una prigioniera politica rinchiusa per otto anni tra detenuti comuni che nel frattempo dà alla luce suo figlio, mentre il documentario del giornalista Salim Abu Jabal Roshmia del 2014 segue la tragedia di una coppia di anziani costretti a vivere come bestie nel degrado più totale.

 

«Cinema Senza Diritti»

9, 13, 16, 20, 23, 27, 30 gennaio 2017 VideotecaPasinetti

www.comune.venezia.it/cinema