VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Il potere logora chi non ce líha. Il "Macbeth" di Shakespeare in scena al Goldoni
Il potere logora chi non ce líha. Il "Macbeth" di Shakespeare in scena al Goldoni
di F.M.   
macbeth.jpgUn classico del teatro di tutti i tempi, capolavoro tra i molti di Shakespeare, il Macbeth (1605–1608), racconta la vicenda del vassallo di re Duncan di Scozia che, divorato dall’ambizione e dalla brama di potere instillatagli dalla profezia di tre streghe, insieme alla moglie progetta e porta a compimento il regicidio per salire al trono. Una tragedia fosca, cruenta, in cui domina il male e in cui i personaggi sono complessi e ambigui.

 

Luca De Fusco ne cura la regia con i suoi segni distintivi che creano interazione fra differenti linguaggi e modi di fare arte: il mezzo multimediale soccorre la rappresentazione scenica laddove in sua mancanza il pubblico poteva servirsi solo della propria immaginazione. Ecco quindi scene come l’apparizione del fantasma di Banquo, o la visione del pugnale, che nascono nella testa del protagonista, ma vengono rappresentate sul palco con ologrammi proiettati su creazioni video di Alessandro Papa, in piena sintonia artistica con le musiche dell’israeliano Ran Bagno. Le streghe sono danzatrici che si servono poco delle parole, ma utilizzano moltissimo la capacità espressiva dei movimenti.

 

gaia-aprea-e-luca-lazzareschi-in-macbeth-foto-fabio-donato.jpgDice De Fusco: «Ho cercato di lavorare a uno stile meno monumentale e più visionario rispetto ai lavori precedenti assecondando la natura fantastica del testo che vede i suoi momenti fondamentali (apparizione delle streghe, visione del pugnale, fantasma di Banquo, apparizione dei Re, delirio del sonnambulismo di Lady Macbeth) fortemente contrassegnati dal tema del sogno, del delirio, insomma dell’irreale...».

 

Il testo viene attraversato ponendosi domande sull’origine del male, un grande tema, che nel Macbeth si può intendere in modo immanente, ma anche trascendente, considerato che le streghe non sono solo il frutto della fantasia di Macbeth e la loro apparizione trasforma un uomo “fatto di latte”, come dice Lady Macbeth, in una bestia feroce.

Macbeth
8-12 febbraio 2017

Teatro Goldoni - Venezia
www.teatrostabileveneto.it