VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Tutta d’un fiato. Titina Maselli, il suo personalissimo linguaggio in 30 opere
Tutta d’un fiato. Titina Maselli, il suo personalissimo linguaggio in 30 opere
di M.M.   
maselli1.jpg«Un quadro non è un libro, un quadro appare in un istante, si vede in un attimo…Vorrei che i miei quadri fossero chiari come quelle scene che Chaplin ripete decine di volte, per accertarsi di essere capito… Cerco sempre di rendere le cose nel modo più chiaro e più iperbolico possibile… di cogliere la realtà, tanta realtà in una cosa sola. In un solo momento». Così Titina Maselli (Roma, 1924–2005) descriveva la sua arte e le sue parole possono essere prese alla lettera per penetrare il suo mondo, fatto di città, auto, tram, camion, cavi elettrici, neon, bar, stadio, facciate di palazzi e grattacieli, insegne, lampioni, esposto fino al 5 marzo alla Fondazione Querini Stampalia.

 

Chiara Bertola, curatrice della mostra realizzata con il supporto della Galleria Massimo Minini, lascia che i quadri stessi parlino dalle pareti, riempiano le sale e gli occhi del pubblico, permettendo di scoprire in modo empatico una delle figure femminili più importanti e originali dell’arte italiana del Novecento, rimasta per sua scelta estranea alle mode e ai dettami del mercato. Gli elementi iconografici si sovrappongono e si incastrano, si contraddicono, interferiscono e si esaltano a vicenda sotto la forza del segno-colore. Questo è ciò che vuole l’artista: portarci dentro la città, farci abitare quella tensione e insieme camminare quello spazio.

«Titina Maselli»
Fino 5 marzo 2017

Fondazione Querini Stampalia, Santa Maria Formosa - Venezia
www.querinistampalia.org