VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow CARNEVALE 2017 | Grand Metropole Hotel
CARNEVALE 2017 | Grand Metropole Hotel
di Marzio Fabi   

carnevalemetropole2016-113.jpgWes Anderson è il geniale regista del film Grand Budapest Hotel, e l'idea di ispirarsi al tema della pellicola per la festa di Carnevale del Metropole è venuta a Gloria Beggiato, che come in un meta-teatro trasforma il suo lussureggiante hotel in Riva degli Schiavoni in un luogo ideale e senza tempo dove tutto può accedere. Sono i Courtesan au Chocolat, così come nel film, i protagonisti alla festa, cui è dedicata un’intera stanza. La trama ruota attorno a questi piccoli pasticcini alla crema, ricoperti di glassa colorata e preparati dalla pasticceria Mendl's nella fantastica Repubblica di Zubrowka. Qui, arroccato sui monti, si trova l'affascinante Grand Budapest Hotel, frequentato da ricche ed eleganti signore e gestito dal più rinomato e amato dalle nobili dame-concierge del mondo, Monsieur Gustave H. L'atmosfera mitteleuropea degli Anni ‘30 fa da sfondo a una storia d'amore, amicizia e intrighi vari. Noir, commedia e avventura, conditi dall'ironia giocosa dell'autore, si mixano alla perfezione nel film, in un universo fiabesco dai colori saturi e sgargianti, popolato da strampalati personaggi.

 

Il tocco gourmet nella pellicola è affidato ai Courtesan au Chocolat, raffinate prelibatezze preparate dalla bella pasticciera Agatha. Nel film la vediamo, sempre sporca di farina, mentre intinge il dito nella crema e lo porta alla bocca per capire se il sapore è quello giusto; poi mette i bignè a cuocere in forno, quindi li riempie di crema al cioccolato e li veste di glassa brillante. Infine li confeziona in graziose scatole rosa.


 

Sarà lei, con i suoi dolcetti e l’amato Zero Moustafa a salvare Monsieur Gustave e le sorti del Grand Budapest Hotel. Pare che i Courtesan siano ispirati alle Religieuse create dal cuoco Pantarelli nel 1540 per Caterina de’ Medici.

 

carnevalemetropole2016-184.jpgCon queste premesse la fantasia di Gloria Beggiato non poteva che andare a nozze e quindi la festa al Metropole del 24 febbraio prossimo si candida a tutti gli effetti a divenire un must be per i Carnival addicted. Naturalmente avere a disposizione lo chef stellato Luca Veritti aiuterà i palati a godere in pieno favoriti dal sibaritico buffet che include tra le altre cose, terrine di cacciagione, bresaola d’anatra alla vaniglia, raviolone con robiola, burro al tartufo e Parmigiano...Anche i cocktail dal sapore vintage saranno offerti agli ospiti da un barman impomatato e con baffi in perfetto stile anni ‘30. Nulla è lasciato al caso.

 

Lo spettacolo è assicurato da attori, giocolieri e ballerini travestiti da bell boys e provocanti cameriere che si confonderanno tra gli ospiti e lo staff in un’atmosfera inebriante e visionaria, con exploit di performance, personaggi stralunati, tip tap e charleston. La musica è assicurata con i ritmi incredibili dei Los Boozan Dukes, la street music band di sei elementi che arriva dalla Spagna con fiati, sax e contrabbasso per una coinvolgente sonorità swing, lindy hop e french-creole, perfettamente in sintonia con l'atmosfera della serata. Naturalmente per i patiti del tunz-tunz un dj-set fino a notte fonda assicura sonorità super contemporanee, ma con un dress code che prevede obbligatoriamente abiti bizzarri, eccentrici, colorati, come le scatole dei pasticcini nel film di Wes Anderson, il cui rosa è così rosa che di più non si potrebbe. Per accedere a questo sogno, il biglietto è color viola...

Grand Budapest Hotel Carnival Party
24 febbraio Hotel Metropole, Riva degli Schiavoni 4149
www.hotelmetropole.com