VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Le stanze di Peggy. Rita Kernn-Larsen apre le Project Rooms
Le stanze di Peggy. Rita Kernn-Larsen apre le Project Rooms
di Livia Sartori di Borgoricco   
2_knowthyself.jpgCon l’inaugurazione della mostra Rita Kernn-Larsen. Dipinti surrealisti il 25 febbraio prossimo prende il via un nuovo interessante progetto espositivo della Collezione Peggy Guggenheim, uno spazio sia fisico che concettuale: le Project Rooms sono due nuove sale recuperate dagli spazi della caffetteria dedicate a capsule collection di volta in volta dedicate a un artista del XX secolo o a uno specifico tema della sua produzione, legato alla Collezione o a Peggy stessa.

 

È questo il caso di Rita Kernn-Larsen (1904–1998), rinomata pittrice danese, figura di spicco del movimento surrealista, soprannominata dalla critica “la Picasso danese”, tuttora poco nota al di fuori dell’ambiente nazionale. Risale al 1937, a Parigi, l’incontro con Peggy, che la invita a esporre l’anno successivo in una personale presso la propria galleria londinese Guggenheim Jeune, tributandole l’immediato apprezzamento.

 

Delle opere esposte in quell’occasione, oggi a Venezia è possibile vederne oltre la metà, compreso Danza e controdanza (1936), dipinto che la stessa Kernn-Larsen considerò “uno dei miei migliori quadri”, e l’Autoritratto (Conosci te stesso) del 1937, in cui i lineamenti dell’artista inglobano immagini provenienti dall’inconscio, riunendo sogni e memorie.

«Rita Kernn-Larsen. Dipinti surrealisti»


25 febbraio-26 giugno 2017

Project Rooms, Collezione Peggy Guggenheim - Venezia
www.guggenheim-venice.it