VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Le sommità della fotografia. Wilmotte + Chemollo, architetture per immagini
Le sommità della fotografia. Wilmotte + Chemollo, architetture per immagini
di Fabio Marzari   
manifesto-fondazione-wilmotte_a4_bd.jpgIl binomio Chemollo-Wilmotte è espressione della migliore sintonia che si possa chiedere alle immagini per raccontare un edificio o un complesso di edifici, come nel caso della cattedrale ortodossa e del nuovo centro culturale a Parigi, commissionati dalla Federazione Russa allo Studio Wilmotte & Associés Architectes.

 

Il progetto è adiacente al Palais de l’Alma, non lontano dalla Torre Eiffel, dal Museo Quai Branly, dall’Esplanade des Invalides “rive gauche”, dal Grand Palais e dal Museo d’Arte Moderna “rive droite”.


Le immagini di Alessandra Chemollo riescono a cogliere le singole sfumature degli edifici, sottolineandone il fascino estremo, la texture della pietra della Borgogna e l’uso del vetro che nella linearità del materiale crea l’illusione di un feuilletage. Inoltre rende al meglio l’idea dell’alleggerimento degli angoli e la lavorazione della pietra orizzontale, che con un gioco ad effetto plissettato reca all’interno dell’edificio un’illuminazione naturale dal tono discreto.

 

Così come le cinque cupole, rivestite in oro opaco, riportate nella loro dimensione di spiritualità e non nello stupore di un eccesso architettonico. La Chemollo è capace di portare la sua macchina fin dentro l’idea dell’architetto, creando nello spettatore la chance della miglior lettura dell’edificio. Non scatti, ma architetture per immagini in mostra alla Fondazione Wilmotte di Venezia.

«Cathédrale Orthodoxe Paris»
Fino 2 maggio 2017

Fondazione Wilmotte, F.ta dell’Abbazia, Cannaregio 3560 - Venezia
www.wilmotte.com