VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Teorie in evoluzione. Candiani Groove, un metodo scientifico
Teorie in evoluzione. Candiani Groove, un metodo scientifico
di Katia Salviato   

paulwertico.jpgI due appuntamenti di aprile all’Auditorium del quarto piano del centro culturale Candiani per la consolidata rassegna Candiani Groove sono all’insegna del jazz. Jazz di stampo mediorientale nella prima data, con l’interessante Gilad Atzmon e il suo Orient house Ensemble. Atzmon, che ha scelto la via dell’esilio da Israele nel 1994 ed è ormai cittadino inglese a tutti gli effetti, è non solo un musicista (sassofonista, per lo più), ma anche saggista, scrittore e commentatore politico. E, in qualità di musicista, oltre al jazz ha sperimentato anche il punk, nei Blockheads, e il pop, collaborando con Sinead O’Connor, Robbie Williams, Sir Paul McCartney e i Pink Floyd.

 

E se non è jazz questa voglia di mettersi in gioco su vari campi, allora c’è davvero da chiedersi cosa sia “jazz”! Atzmon presenta il suo ultimo lavoro, The Whistle Blower, affiancato da Frank Harrison, Yaron Stavi e Enzo Zirilli, rispettivamente al pianoforte, contrabbasso e batteria.


 

La seconda data è con il Paul Wertico Trio. Batterista statunitense noto ai più per aver a lungo suonato con Pat Metheny, Wertico ha fatto del particolare uso dei piatti la caratteristica principale del proprio registro espressivo, condizionando pesantemente il sound della band. Dopo aver lasciato il Pat Metheny Group, si è dedicato a sviluppare i suoi personali interessi musicali. Gli ultimi progetti di Wertico e soci (nella fattispecie Fabrizio Mocata, pianista, e Gianmarco Scaglia, contrabbassista), sono volti alla rivisitazione in chiave jazz di arie d’opera: nel 2009 esce l’album Puccini moods, contenente brani come La donna è mobile e Va’ pensiero; nel 2013 l’esperimento è stato riproposto nell’album Free the opera!, che dà il titolo alla serata al Candiani. Come in tutti i casi in cui la commistione fra generi viene pensata con coerenza e portata avanti con convinzione ed entusiasmo, l’esperimento non può che dirsi perfettamente riuscito.

«Candiani Groove»
6, 26 aprile Centro Culturale Candiani-Mestre
candiani.comune.venezia.it