VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow BIENNALE ARTE 2017 | L'Italia Magica. Andreotta Calò, Cuoghi e Husni-Bey, personale/collettiva
BIENNALE ARTE 2017 | L'Italia Magica. Andreotta Calò, Cuoghi e Husni-Bey, personale/collettiva
di Mariachiara Marzari   

main-3.jpgCecilia Alemani ha invitato Giorgio Andreotta Calò, Roberto Cuoghi e Adelita Husni-Bey a realizzare Il mondo magico: tre nuovi progetti, appositamente commissionati e prodotti per il Padiglione Italia nelle Tese delle Vergini all’Arsenale.

 

I tre artisti scelti condividono una visione dell’arte come creazione di universi paralleli in cui si mescolano cosmologie individuali e utopie collettive. La formazione nel campo della sociologia spinge Adelita Husni-Bey (1985) a sviluppare il suo linguaggio artistico attraverso interventi collettivi, con il coinvolgimento diretto dei protagonisti delle storie/inchieste che lei trasforma in workshop aperti e condivisi.

 

Per Adelita, il mondo magico è l’utopia di un futuro in cui politica e desiderio, impegno e gioco, fantasia e partecipazione convivono fianco a fianco. Lo spazio che si trasforma è l’elemento fondamentale del gesto scultoreo di Giorgio Andreotta Calò (1979) e nella trasformazione si creano dimensioni e percezioni altre. Tutta la sua opera è sospesa ed esita in bilico tra il reale e una nuova aura magica.

 

Utilizzando una varietà di mezzi espressivi, quali il video, l’animazione, la scultura, la pittura e l’installazione sonora, Cuoghi ha costruito una poetica complessa. Un approccio liquido sia dal punto di vista formale che concettuale, una metamorfosi continua che attraversa epoche e dimensioni, mondi fisicamente e temporalmente distanti e realtà futuribili.
Il Padiglione Italia vuole dunque essere espressione fantastica dell’arte, un universo parallelo costruito attraverso opere inedite, una nuova e interessante visione globale dell’arte dove l’italianità va cercata nelle sfumature singole dei linguaggi di Giorgio Andreotta Calò, Roberto Cuoghi e Adelita Husni-Bey, a cui è stato offerto uno spazio libero per creare e sperimentare.

 

PADIGLIONE ITALIA

«Il mondo magico»
Tese delle Vergini, Arsenale
www.ilmondomagico2017.it

 

 
    14|10|2017 - 28|10|2017
  • MARIE DARGENT Luci orientali
    Laboratorio Multimediale d'Arte e Conservazione Venezia

  • 21|04|2017 - 15|11|2017
  • PALAZZO CINI. LA GALLERIA – VIK MUNIZ Afterglow: Pictures of Ruins
    Palazzo Cini, San Vio, Dorsoduro 864 - VENEZIA
    Afterglow: Pictures of Ruins di Vik Muniz inaugura la stagione 2017 della Galleria di Palazzo Cini a San Vio con un omaggio alla...

  • 26|11|2017
  • PERSONAL STRUCTURE
    European Cultural Centre, Palazzo Mora, Cannaregio 3659 | Palazzo Bembo, Riva del Carbon, San MArco 4793 - VENEZIA
    La mostra è una polifionia di artisti provenienti da diverse parti del mondo, con diverse culture e di conseguenza diversi linguaggi...

  • 13|05|2017 - 26|11|2017
  • INTUITION
    Museo di Palazzo Fortuny, San Marco 3958 - VENEZIA
    Un'esposizione magnificca che riunisce artefatti antichi e opere del passato affiancati ad altre moderne e contemporanee, tutte legate ali concetti...

  • 26|11|2017
  • GLASSTRESS 2017
    Palazzo Franchetti, San Marco 2487 - VENEZIA| Berengo Exhibition Space, Campiello della Pescheria - MURANO
    Quaranta imporatanti artisti internazionali, tra cui Ai Weiwei, Jann Fabre Abdulnasser Gharem, Alicja Kwade, Laure Prouvost, Ugo Rondinone, Thomas...

  • 07|04|2017 - 27|11|2017
  • LORIS CECCHINI Waterbones
    Event Pavilion, T Fondaco dei Tedeschi, Riato, Calle del Fondaco - VENEZIA
    Le sue grandi installazioni si collocano al crocevia tra scultura, architettura e dimensione organica e confondono le percezioni dello spettatore per...

  • 09|04|2017 - 03|12|2017
  • DAMIEN HIRST Treasures from the Wreck of the Unbelievable
    Palazzo Grassi, San Samuele | Punta della Dogana, Salute - VENEZIA
    Un progetto inedito, frutto di un lavoro durato dieci anni, dell’artista britannico Damien Hirst che coinvolge per la prima volta...