VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow In the Forest. L’estate patavina tra i suoni e i colori di Sherwood
In the Forest. L’estate patavina tra i suoni e i colori di Sherwood
di Redazioneweb   
sherwood-festival-a-padova.jpgQuaranta giorni di musica, cultura, sport, socialità, dibattiti per trasformare anche quest’anno, dal 7 giugno al 15 luglio, il parcheggio Nord dello Stadio Euganeo di Padova nell’immancabile Sherwood Festival, uno spazio vivo, pulsante, libero e ostinatamente indipendente!

 

Il Festival, alla 18sima edizione nell’attuale location – in realtà tra i più longevi d’Italia –, offre un ampio ventaglio di proposte che spaziano tra tutti i generi musicali, spettacoli teatrali, giornate a tema dedicate allo sport e ai più piccoli, e tantissime serate “1€ può bastare”, perché la musica di Sherwood è sempre alla portata di tutti.

 

Aprono le danze mercoledì 7 giugno l’irresistibile e travolgente sexy-pop del cantautore romano Gazzelle, a presentare l’ammiccante album d’esordio Superdibattito (Machiste Dischi); e il cantautore dall’anima cosmopolita – diviso tra Londra, Berlino e la natia Italia – Giorgio Poi, in tour con il primo album da solista Fa niente (Bomba Dischi). The Zen Circus e Fast Animals And Slow Kids si alternano sul mainstage di Sherwood il 9 giugno.

 

I primi presentano La Terza Guerra Mondiale, l’album più “power pop” della loro carriera ormai quasi ventennale; mentre il quartetto indie-rock di Perugia presenta il nuovo disco Forse non è la felicità, con uno show adrenalinico e coinvolgente.

 

Dopo aver conquistato il pubblico romano del concertone del Primo maggio, arrivano a Sherwood il 10, gli Ex-Otago, affiancati dai Sick Tamburo; il 14, appuntamento con il tango-punk della travolgente band italo-argentina España Circo Este; mentre Brunori SAS è protagonista il 16 con un live set rinnovato, energico e rock per l’album A casa tutto bene.


bb.jpgSul versante elettronico Altavoz de Dia presenta il 17 un’edizione speciale con la dj ucraina Nastia, Peggy Gou, dj e producer coreana di stanza a Berlino, il progetto bolognese Bassa Clan, Max D. Blas e molti altri. Evento di grande richiamo – lo scorso anno ha registrato oltre 15mila presenze –anche Holi (24), il festival dei colori itinerante ispirato alla festa di primavera indiana, con dj-set e sacchetti di polvere colorata da tirarsi addosso in un trionfo multicolore di musica e balli. Tra gli ultimi appuntamenti di giugno, il 23, il live de Lo Stato Sociale con il nuovo album Amore, lavoro e altri miti da sfatare; e la terza edizione dello Sherwood Reggae Day con il talentuoso singer inglese Randy Valentine preceduto dall’opening act dei sardi Forelock & Arawak.


‘Piccola’ anticipazione dal prossimo numero: sabato 1 luglio il misterioso quanto atteso nuovo tour di The Bloody Beetroots, My Name Is Tunder, fa tappa a Sherwood, dove Sir Bob Cornelius Rifo sfoggerà la nuova maschera che tanta curiosità ha innescato tra i fan e sui social.

«Sherwood Festival»
7 giugno-15 luglio Park Nord, Stadio Euganeo-Padova
www.sherwood.it