VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Miglio dopo miglio. Francesca Montinaro, il confine etico dell’arte
Miglio dopo miglio. Francesca Montinaro, il confine etico dell’arte
di Fabio Marzari   
communitasimmunitas.jpeg11.146.312 è un numero che indica la distanza fisica tra una realtà impossibile e una vita auspicabilmente normale. Il lavoro di Francesca Montinaro Communitas Immunitas, un progetto sul futuro delle comunità, curato da Raffaele Gavarro, al Museo Archeologico di Venezia è un monito contro l’indifferenza con cui viviamo questi travagliati tempi di migrazioni.

 

Non c’è traccia di retorica compiaciuta e neppure di buonismo, l’arte è un confine tra le opzioni estetiche e la vita reale, un terreno mediano in cui i pensieri posso essere pesanti come macigni e impalpabili come nuvole. Il dialogo tra le antiche statue femminili e le protagoniste dei racconti di vita raccolti in più di 600 interviste dalla Montinaro, ammanta di rara suggestione le stanze dell’affascinante Museo affacciato su Piazza San Marco.

 

La sedia, che ha raccolto moltissime donne con i loro sguardi e i loro pensieri scritti sulle mani, giace ora smontata, come un reperto, catalogata pezzo per pezzo, inservibile, come se avesse esaurito la sua funzione e quel tapis roulant partito dal numero che distanzia uno dei tanti, troppi, scenari di vita impossibile, fino a una comunità di accoglienza a Roma, è un invito a percorrere un tratto di strada in comune, simbolicamente, ma consapevolmente.

«Communitas Immunitas»
Fino 26 novembre 2017

Museo Archeologico, Piazza San Marco 52 - Venezia
www.francescamontinaro.com