VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Da bambino volevo diventare Marco Polo. Paolini a Stra per il Venice Met Fest
Da bambino volevo diventare Marco Polo. Paolini a Stra per il Venice Met Fest
di Marisa Santin   
schermata-2017-03-22-alle-11.36.11_copia.pngÈ uno a cui piace farlo strano, il Milione. L’ha fatto su una piattaforma galleggiante all’Arsenale di Venezia, con il pubblico che, assiepato nelle barche sotto le Gaggiandre, alla fine ha alzato i remi in un omaggio corale, l’ha fatto nel deserto tunisino, l’ha fatto in un palazzo romano, a Verona, a Milano e poi di nuovo a Venezia, con un palco ridotto all’essenziale, formato dagli elementi scenici che la città offre naturalmente: un ponte vicino a uno squero, un “topo chioggiotto” ormeggiato davanti a un’officina fabbrile, un Campo, una bottega artigiana… L’ha fatto per il teatro e anche per lo schermo: Rai2, La7, la Mostra del Cinema… «Ma sempre in qualche modo sul confine tra l’acqua e la terra e sempre con quella storia, forse con qualche aggiornamento, o forse no… non è detto, ma non è così importante».

 

Così ci raccontava Marco Paolini alla vigilia di uno dei riallestimenti veneziani, qualche anno fa: «Non è facile per uno come me, che viene da fuori, mettersi a raccontare Venezia». Eppure lui, bellunese e poi trevigiano, comunque foresto, la città costruita “su acqua edificabile” la racconta da nostrano, creando un ponte fra chi ci è nato e tutti gli altri, tra Laguna e campagna, tra costruzione di una città e ricostruzione di un’idea di città diversa dalla Venezia-cartolina, tra un glorioso passato e un presente dominato dalla «monocoltura del turismo, che come tutte le monocolture produce un appiattimento e provoca malattie». E il modo di raccontarla è quello divertente e struggente che è da sempre la chiave di tutto il suo teatro, fin dal momento sospeso e irripetibile che ci ha lasciati a bocca aperta, spiazzati di fronte alla maestosa diga del Vajont.

 

Musica, parole, immagini: il Milione di Paolini è un quaderno di viaggio pieno di rimbalzi temporali e geografici che attraversa la storia di Venezia, oggetto d’amore quasi mai citato direttamente ma sempre riecheggiato attraverso i suoi luoghi più o meno comuni. Nell’epoca del gps e di Google Street View, in cui in un attimo sei in una strada dell’Arizona o in una piazza di Tokyo, lo spettacolo di Paolini è come una mappa di quelle antiche, dove accanto alle linee dei confini, delle coste, delle strade il viaggiatore trova disegni di cose, animali, case e uomini, per aiutarlo a orientarsi, a non sentirsi perduto.

 

hqdefault.jpgUna mappa piena di parole, molte in dialetto, perché aiuta a dare ritmo: «È una scelta di sound, di “parole-cose”. Con il dialetto mi sembra di poter inventare, dare una ricchezza alle cose, aggiungere. È come per un pittore lavorare con le terre anziché le tempere, che sono più chimiche. Con le terre basta variare di poco la quantità e le combinazioni per ottenere dei colori che non sono sulla tavolozza. Le parole del dialetto usate in teatro sono un po’ come dei colori che ti sei fatto da solo». 
A vent’anni dalla diretta televisiva trasmessa da Rai2 e dopo numerose tappe di quello che è diventato un viaggio nel viaggio, lo spettacolo-mappa di Paolini torna in scena a Stra, per una data unica inserita nel cartellone del festival Venice Met Fest, organizzato da Veneto Jazz. Nella magnifica Villa Pisani, suggestiva residenza di campagna dei nobili veneziani, luogo ricco di bellezza e di storia, anch’esso ponte tra la città e la terraferma, prenderanno di nuovo vita le storie antiche e contemporanee degli uomini e delle donne che a Venezia sono nati, ci hanno vissuto o lavorato, ci sono passati da turisti o che semplicemente l’hanno amata e continuano ad amarla, a costruirla, a viverla, a ripensarla.

Il Milione – quaderno veneziano
7 luglio Villa Pisani-Stra (Ve)
www.venetojazz.com

 

 

:agenda teatro

    22|10|2017
  • OMAGGIO A PINA BAUSCH
    Teatro Malibran - Venezia h. 17
    Danzatori: Raphaelle Delaunay e Asha Thomas, Pablo Aran Gimeno

  • IL MAGO DI OZ
    Teatro Momo-Mestre h. 17
    “Domenica a Teatro 2017/18”
    Teatrino dell’Erba Matta Si apre con un grande classico della letteratura per l’infanzia, la nuova stagione del Teatro...

  • 26|10|2017
  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Goldoni- Venezia h. 20.30
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Con Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni

  • FRATELLI
    Teatro Ca’ Foscari - Venezia h. 20.30
    “Alterazioni – Diffrazioni di senso”
    di Pier Lorenzo Pisano con Fabrizio Colica, Claudio Colica, Francesca Mazza

  • 27|10|2017
  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Goldoni - Venezia h. 20.30
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Con Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni

  • MASSIMO LOPEZ & TULLIO SOLENGHI SHOW
    Gran Teatro Geox-Padova h. 21.30
    Musiche dal vivo della Jazz Company

  • 28|10|2017
  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Goldoni - Venezia h. 19
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Con Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni

  • COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA
    Teatrino Zero, Crea-Spinea (Ve) h. 21
    “Chi č di scena allo ZERO?”
    di Dario Fo e Franca Rame con Lisa Moras e Michele Vargiu   Chi è di scena allo ZERO? La nuova rassegna si apre con...

  • 29|10|2017
  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Goldoni h. 16
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Con Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni

  • LE MORBINOSE
    Teatro Momo-Mestre h. 16
    “Divertiamoci a Teatro 2017/18”
    di Carlo Goldoni La Bautta “Fulvio Saoner”

  • 30|10|2017
  • YAMAMURA WAKAHAYAKI
    Teatro Goldoni - Venezia h. 20
    Danze tradizionali e canti juta.   Una serata con le danze di Yamamura Wakahayaki, proveniente...

  • 03|11|2017
  • ESERCIZI DI STILE
    Teatro Balzan-Badia Polesine (Ro) h. 21
    “Musik[é] 2017”
    di Umberto Eco Stefania Rocca, voce recitante Musiche di Poulenc, Milhaud, Ravel, Debussy, Satie

  • 04|11|2017
  • DELUSIONIST
    Teatro Goldoni - Venezia h. 20.30
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    Testo, regia e interprestazione, Natalino Balasso e Marta Dalla Via

  • 05|11|2017
  • DELUSIONIST
    Teatro Goldoni - Venezia h. 20.30
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    Testo, regia e interprestazione, Natalino Balasso e Marta Dalla Via

  • LA FIABA DI CELESTE
    Teatro Momo-Mestre h. 17
    “Domenica a Teatro 2017/18”
    Compagnia Franceschini performingarts Teatro d’attore e di figura con pittura dal vivo (dai 3 anni)

  • 17|04|2018
  • ORLANDO FURIOSO
    Teatro Malibran h. 19
    "Stagione Lirica e Balletto 2017/18"
    Musica di Antonio Vivaldi Direttore Diego Fasolis Regia Fabio Cerasa Nuovo allestimento Fondazione la Fenice in coproduzione con...