VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow [VENEZIA74] DAILY#4 (2 settembre/September 2017)
[VENEZIA74] DAILY#4 (2 settembre/September 2017)
di Riccardo Triolo   

daily4_2set2017_venewciak-cover.jpgDAILY#4 >> DOWNLOAD<<

 

Wonder Woman

 

In un mondo ricattato dall’islam radicale, l’opera di un’artista musulmana forte e progressista come Shirin Neshat, che da sempre racconta in particolare delle donne con sguardo personale, politico ed emotivo, ha più senso che mai. Già Leone d'argento nel 2009 per il suo Donne senza uomini, l'artista iraniana sarà al Lido con Looking for Oum Kulthum (Giornate degli Autori), doppio ritratto al femminile incentrato su una madre di famiglia che tenta di realizzare il suo sogno: girare un film sulla leggendaria cantante araba Oum Kulthum. Le fa eco, dal versante opposto, l'israeliano Samuel Maoz, Leone d’oro sempre nel 2009 con Lebanon, che con il suo secondo lungometraggio, Foxtrot (Concorso), racconta una storia universale a partire dal suo personale punto di vista di soldato israeliano. Con DIVA! (Fuori Concorso) Francesco Patierno porta al Lido vita e amori di Valentina Cortese, interpretata da più di un’attrice, fra cui Barbora Bobulova, Anita Caprioli, Carolina Crescentini e Isabella Ferrari. Ma oggi è il giorno di George Clooney, immancabile alla Mostra. In Concorso il suo Suburbicon, torbida vicenda ambientata in un sobborgo americano negli anni ‘50. Nel cast Matt Damon, Julianne Moore e Oscar Isaac, il mutante En Sabah Nur in X-Men – Apocalisse. Pioggia di stelle anche Fuori Concorso: Vince Vaughn, Don Johnson, il grande Udo Kier e Jennifer Carpenter (Debra nella serie Dexter) solcheranno il red carpet per presentare Brawl In Cell Block 99, noir firmato da Craig Zahler, già regista di un western horror di culto, Bone Tomahawk. Orizzonti oggi porta in scena l’iraniano Vahid Jalilvand e il nuovo lavoro di Edoardo Winspeare, La vita in comune, vicenda ambientata in un immaginario paese, Disperata, dove un sindaco poeta e depresso si cimenta con il volontariato in carcere, conquistando alla poesia il pregiudicato Pati. / In days of resurgence of radical Islam, the presence of art by a strong, progressive Muslim woman like Shirin Neshat makes even more sense: her Looking for Oum Kulthum is being screened today. Neshat had been awarded the Silver Lion in 2009 for her Women Without Men, the same year Israeli Samuel Maoz’s Lebanon earned him the Golden Lion. Just like Neshat, Maoz is back this year with his second feature, Foxtrot, a universal story seen through his experience of an IDF soldier. In DIVA!, Francesco Patierno tells the stories of life and love of Valentina Cortese, who is interpreted by several actresses, including Barbora Bobulova, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, and Isabella Ferrari. But hey, this is George Clooney’s day, who directed Suburbicon, a murky story set in 1950 suburbia starring Matt Damon, Julianne Moore, and Oscar Isaac. The starshower goes on with Vince Vaughn, Don Johnson, Udo Kier, and Jennifer Carpenter, who will walk the red carpet to present Brawl in Cell Block 99 by Craig Zahler. In the Orizzonti section are Iranian director Vahid Jalilvand and Edoardo Winspeare, who tells the story of the imaginary southern Italian town of Disperata (sic) and its depressed poet mayor.