VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Ebony and Ivory. Musica senza tasti dolenti
Ebony and Ivory. Musica senza tasti dolenti
di Silvia Gastaldo   

giuliamazzoni.jpgLa giovane Giulia Mazzoni, nemmeno trentenne, si fa notare non solo per la giovane età, ma soprattutto per l’ammaliante bravura. Alle elementari sboccia il grande amore per il pianoforte e da allora non lo ha più lasciato: sono inseparabili. Si destreggia tra composizioni moderne e tradizionali, arricchendo sempre di nuove influenze e sperimentazioni il proprio bagaglio personale.

 

Il suo elemento caratterizzante è la semplicità, che si mescola alle influenze pop, rock, della musica leggera, romantiche, impressioniste e minimaliste. Toscana d’origine, si esibisce per la prima volta a 16 anni nella natale Prato, e fino ad oggi ha nel suo repertorio due dischi, Giocando con i bottoni e Room 2401, quest’ultimo impreziosito dalla collaborazione con Michael Nyman, che per la prima volta in carriera ha condiviso la scena con un altro artista.

 

Giulia non è rimasta però solo all’interno dei confini nazionali: nel 2015 è sbarcata in Cina, dove ha portato a termine un tour nelle principali città. Villa Widmann le dà un caloroso benvenuto tra le sue mura e accoglie questa dotata pianista per una magica serata. La villa veneta fa da sfondo a un concerto solista in cui l’arte della musica e la bellezza della natura si uniscono nelle note del pianoforte.

 

Giulia Mazzoni

29 settembre Villa Widmann-Mira (Ve)

www.venetojazz.com