VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow [VENEZIA74] DAILY#10 (8/9 settembre/September 2017)
[VENEZIA74] DAILY#10 (8/9 settembre/September 2017)
Written by di Tiburius   

daily10_8-9set2017_venewsciak-cover.jpg

DAILY#10 >>DOWNLOAD<<

  

Blade

 

Molti film italiani negli ultimi due giorni di Mostra. Charlotte Rampling è l’assoluta protagonista di Hannah di Andrea Pallaoro, in Concorso: una donna di 68 anni affronta le accuse di pedofilia rivolte al marito con cui è stata sposata per 45 anni. A Roma sta il luogo d’elezione della nuova aggregazione sociale e culturale, che favorisce l’incontro e le relazioni tra diverse etnie: è Piazza Vittorio, coi suoi palazzi umbertini che ora ospitano negozietti cinesi, cui Abel Ferrara dedica un documentario in cui intervista gli abitanti, tra cui Willem Dafoe, attore cult dei suoi film.
Altro lavoro sulla “terra dei fuochi”, dopo quello di Vincenzo Marra, è Veleno di Diego Olivares, che chiude la Settimana della Critica: Luisa Ranieri e Massimiliano Gallo sono i protagonisti di una storia che racconta la battaglia umana e civile di un allevatore di bufale e di sua moglie contro illegalità e sopraffazione. L’opera prima del francese Xavier Legrand, Jusq’à la garde, in Concorso, è una pellicola durissima sulla violenza deflagrante tra due coniugi che stanno divorziando per avere la custodia del giovane figlio, ostaggio dei reciproci ricatti e di feroci minacce.
Gli ultimi fuochi della Mostra vengono dal Far East con due spettacolari Fuori Concorso. John Woo, dopo Hollywood e i film epico-storici ad alto budget degli ultimi anni, finalmente torna al genere che l’ha reso famoso in tutto il mondo: Manhunt, con Zhang Hanyu e Masaharu Fukuyama, è il remake di un thriller giapponese del 1976. Botto finale con Outrage Coda, che chiude la trilogia yakuza di Takeshi Kitano dedicata al veterano malavitoso Otomo, interpretato dallo stesso regista, che torna dall’esilio in Corea per rimettere insieme la sua gang. Riuscirà a chiudere tutti i conti in sospeso con la gang rivale degli Hanabishi?/ Many Italian films in the last two days of the Festival: Charlotte Rampling stars in Hannah by Andrea Pallaoro: a 68-year-old woman has her life turned upside down as her husband of 45 years is accused of child rape. Veleno by Diego Olivares takes us in southern Italy, where a buffalo farmer and his wife (Luisa Ranieri e Massimiliano Gallo) fight crime and abuse of power. Xavier Legrand’s debut film, Jusqu’à la garde is a story of violence, threats, and blackmail in a custody battle. Two spectacular hors-concours from the Far East: John Woo goes back to the genre that made him a star with Manhunt, the remake of a 1976 Japanese thriller. The other is Outrage Coda, the final chapter of Takeshi Kitano’s yakuza trilogy dedicated to gangster Otomo, interpreted by Kitano himself. Otomo is back from his Korean exile and tries to put his squad back together. Will he make it and exact his revenge on his rival gang, the Hanabishi?

 

 

:agenda cinema