VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Ingorgo contemporaneo - Al Fondamenta Nuove sempre di scena l’avanguardia sonora
di Lucrezia Morabito   
Si chiude questo mese la lunga stagione 2007-2008 di «Risonanze», la rassegna di nuove musiche contemporanee del Teatro Fondamenta Nuove di Venezia.

 

Tre i concerti in programma, a coprire, com’è tradizione del teatro veneziano, uno spazio espressivo eterogeneo: nell’arco di un’intensa settimana, dall’8 al 15, saranno protagonisti il cantautorato indie-folk di Richard Youngs, l’elettronica sperimentale di un superquartetto in cui spiccano i nomi di Mika Vainio dei Pansonic e di Kevin Drumm e il jazz futurista degli americani Ergo.


Ma procediamo con ordine: per lo scozzese Richard Youngs (uno dei più straordinari e influenti artisti dell’ultimo decennio) si tratta del primo tour italiano; musicista di straripante creatività, non si limita a padroneggiare superbamente la chitarra ma sa mescolare bucolici acquerelli e ispido noise, impro o elettronica, Canterbury e krautrock, deflagrazioni industrial e minimalismo. A Venezia, l’8 maggio, presenta il suo disco più recente, Autumn Response dove prevale un minimalismo prog-folk.


Lunedì 12 sarà poi la volta del quartetto composto dagli artisti digitali Mika Vainio (Pansonic) e Kevin Drumm, dal trombettista Axel Dörner e dal sassofonista Lucio Capece. Drumm e Dörner hanno incominciato a lavorare assieme alla fine degli anni ’90, in trio con Paul Lovens e come duo hanno registrato un disco per la Erstwhile. La collaborazione fra Dörner e Capece ha prodotto alcuni dischi e una residenza con Keith Rowe su Treatise di Cornelius Cardew, mentre Vainio e Lucio Capace sono stati recentemente impegnati a Berlino in collaborazioni e registrazioni. Partendo da un lavoro sul suono nelle sue caratteristiche più estreme: il noise, la techno, l'improvvisazione e la composizione, il digitale e l'analogico, la preparazione, le tecniche non convenzionali, l'elettronica, l'idea del gruppo è una sfida a trovare quei punti di contatto espressivi che annullano le differenza di linguaggio.


Si chiude giovedì 15 con il suono collettivo del trio Ergo, la cui anatomia elettroacustica, è stato detto, sgorga «dal sangue di Aphex Twin e dalle ossa di Ornette Coleman»: il tastierista Carl Maguire, il batterista Shawn Baltazor e il leader, il trombonista e musicista elettronico Brett Sroka, costituiscono così una delle band più emozionanti del nuovo jazz, tra grooves e sperimentazione. I concerti rientrano nell'iniziativa Giovani a Teatro (www.giovaniateatro.it)


Lucrezia Morabito

 

«Risonanze»
8, 12, 15 maggio Teatro Fondamenta Nuove
Info tel. 041-5224498
www.teatrofondamentanuove.it