VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Nuove conversazioni in Jazz
di Giovanni Greto   
Un ricco cartellone per il prestigioso festival vicentino.

 

Dopo i prologhi di aprile che hanno visto protagonisti la cantante israeliana Noa e il chitarrista americano Frank Vignola, la XIII edizione di «New Conversations - Vicenza Jazz» prosegue ininterrottamente dal 2 al 10 maggio con un fitto programma che si sviluppa, oltre che nei concerti serali, anche negli appuntamenti musicali pomeridiani, prevalentemente a Palazzo Barbarani da Porto.

 

 Il titolo scelto quest’anno per il festival, diretto come di consueto da Riccardo Brazzale, è Le architetture del jazz, a indicare il connubio tra jazz e architettura, in particolare con quella del Palladio, di cui ricorre il cinquantenario dalla nascita. Passiamo dunque ad esaminare il cartellone.

 

Il 2 gli italiani Quintorigo, una formazione che ha saputo costruirsi un seguito di pubblico variegato, propongono al teatro Comunale una rivisitazione della musica di Charles Mingus, figura centrale e assolutamente originale nell’era del Bop. Il 3 in piazza dei Signori la possibilità di verificare il vitalismo e l’esaltazione dei ritmi balcanici della Fanfara Tirana. Il 4, di nuovo al teatro Comunale, arriva la fusion della Mike Stern Band, guidata dal chitarrista giunto al successo grazie ad un pigmalione quale Miles Davis e completata dall’irrefrenabile batterista Dave Weckl, dal massiccio bassista elettrico Anthony Jackson e dal sassofonista Bob Franceschini.

 

Il 5, imperdibile, unica serata quest’anno al teatro Olimpico, vedrà l’esibizione del Trio 3 - Oliver Lake ai sassofoni, Reggie Workman al contrabbasso e Andrew Cyrille alla batteria - e il gruppo Franco d’Andrea Five, capitanato dal veterano pianista meranese. Tutte al Comunale le restanti serate. Il 6 il trio di Florin Nicolescu si alternerà al duo composto da Jean-Luc Ponty e Wolfgang Dauner, per commemorare il centenario della nascita di Stephane Grappelli.

 

Il 7 il quartetto del pianista americano Marc Copland precederà il quintetto della cantante americana Stacey Kent. L’8 il quintetto This against That del trombettista Ralph Alessi, che allinea Ravi, il figlio dell’inimitabile John Coltrane. Il 9 il trio del chitarrista Larry Coryell precederà una all stars internazionale guidata da Enrico Rava, che renderà omaggio a Chet Baker.

 

Conclusione, che già ha fatto registrare il tutto esaurito, con il musicista del momento, il pianista Giovanni Allevi.


Giovanni Greto

 

«New Conversations - Vicenza Jazz 2008»
Dal 2 al 10 maggio Vicenza
Info
www.myspace.com/vicenzajazz