VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Anime galleggianti. La meditazione collettiva sull’umanità di Lilli Muller
Anime galleggianti. La meditazione collettiva sull’umanità di Lilli Muller
di M.M.   

mandala_project_lilli_muller_01.jpg

Lilli Muller, artista di origini tedesche, residente a Los Angeles, presenta per la prima volta a Venezia, nella Chiesa delle Zitelle alla Giudecca, dall’8 al 22 ottobre, Mandala Project, una meditazione collettiva sull’umanità a cura di Anna Dusi, in collaborazione con Emergercy Italia e con un sostegno speciale del Goethe Institute di Los Angeles e IAA.

 

L’artista: la sua pratica interdisciplinare incrocia rito pubblico e privato, narrazione simbolica e azione diretta, per questo motivo il luogo dell’esposizione diventa parte esso stesso del movimento che Lilli Muller vuole creare, un rituale collettivo basato sull’arte.


Il luogo: la magnifica Chiesa di Santa Maria della Presentazione, chiamata comunemente “delle Zitelle” essendo parte di un complesso ecclesiastico creato per assistere le ragazze povere; tardo Cinquecentesca, a pianta centrale, su disegno di Andrea Palladio, normalmente non aperta al pubblico, è il mezzo sine qua non l’opera vive.


L’opera: una barca in legno approdata in chiesa, simbolo emblematico dell’attualissima crisi globale dei rifugiati; un work in progress durante tutto il periodo della mostra, una installazione che diventa performance continua grazie al coinvolgimento dello spettatore, una costante e inesorabile metamorfosi per completare l’opera giorno dopo giorno, creando così una comunità che diventa umanità.

«Lilli Muller. Mandala Porject»
8-22 ottobre 2017

Chiesa delle Zitelle, Giudecca - Venezia
www.lillimuller.us