VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Messi alle corde. Tra infelicità e sarcasmo, undici round per Strindberg
Messi alle corde. Tra infelicità e sarcasmo, undici round per Strindberg
di Raffaele Avella   
prosaalsociale_20172018_playstrindberg-6f.jpgIl sarcasmo, l’ironia, il senso del grottesco e del comico di uno dei più grandi intellettuali del ‘900 europeo sono i protagonisti di Play Strindberg, straordinaria pièce firmata da Friedrich Dürrenmatt in scena al Teatro Goldoni. Dürrenmatt, celebre drammaturgo, scrittore e pittore svizzero-tedesco, per smascherare le ipocrisie e meschinità che caratterizzano la società, riadatta nel 1969 una precedente opera dello svedese August Strindberg: la famosa e tormentata Danza Macabra (1900), delle cui traduzioni e adattamenti esistenti era profondamente insoddisfatto.

 

In Play Strindberg troviamo un nucleo famigliare composto da Alice e Edgar, una coppia alla soglia delle nozze di argento “ma infelice come nel primo giorno”, il cui ‘tranquillo’ tran-tran di rabbia e tacita insofferenza viene interrotto dall’irrompere del cugino Kurt, elemento perturbatore dei già difficili equilibri domestici e oggetto del desiderio di entrambi gli attempati coniugi.

 

Il terzetto si cimenta, senza sosta, in un corpo a corpo esilarante e amaro, intervallato da undici gong che segnano l’unico momento di tregua, per i protagonisti e per il pubblico.

 

Così facendo, Dürrenmatt pone in essere una critica ironica e pungente del perbenismo dominante, rinnovando profondamente il teatro di lingua tedesca. Prodotto dello Stabile del Friuli, Play Strindberg vanta un cast di rilievo, con gli attori Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni, diretti dal regista Franco Però il quale commenta così: «Il riso e il pugno allo stomaco, il sorriso e l’amarezza si alternano continuamente su questo palcoscenico-ring, riportando davanti agli occhi dello spettatore gli angoli più nascosti di quel nucleo, amato od odiato, fondamentale – almeno fino ad oggi – delle nostre società: la famiglia». Gli spettatori che vorranno approfondire lo spettacolo potranno incontrare attori e regista il 10 novembre, alle ore 17.30 presso l’Event Pavilion del T Fondaco dei Tedeschi.

 
Play Strindberg
9-12 novembre 2017

Teatro Goldoni - Venezia
www.teatrostabileveneto.it