VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Go West. C'è sempre bisogno di eroi
Go West. C'è sempre bisogno di eroi
di Andrea Zennaro   

john_ford.jpgSono due i principali generi nati e sviluppati in seno alla cinematografia americana: il musical ed il western. Affrontando l'epopea del western non si può non menzionare uno dei più grandi registi di sempre, John Ford: con lui il genere è nato nel periodo del muto, è cresciuto in tutte le sue particolari sfaccettature e si è incanalato verso il crepuscolo.

 

La Casa del Cinema di Venezia mette a fuoco il passaggio tra il classico monumentale fordiano e la contaminazione grandguignolesca di Sam Peckinpah, influenzata dallo spaghetti western di Sergio Leone.

 

Con Ombre rosse del 1939 Ford pone le basi stilistiche per gli anni a venire, uscendo definitivamente dal vicolo cieco in cui il genere era finito: l'eroe con il quale lo spettatore si identifica possiede varie declinazioni emotive e subisce un'evoluzione in corso d'opera che lo rende più realistico.

 

Dieci anni dopo con I cavalieri del Nord Ovest, Ford fa interpretare a John Wayne un personaggio diametralmente opposto al Ringo di Ombre rosse: un capitano maturo, stanco, ma con ancora la voglia di combattere per la divisa.

Con Sentieri selvaggi del 1956 Ford porta all'estremo la sua visione della frontiera con scenari maestosi e personaggi pronti a tutto per vendicare i soprusi subiti; dopo questo il western non può che arrivare ad una saturazione ed un regista come Sam Peckinpah riesce a riscriverne le coordinate portando nuova linfa vitale. Ne Il mucchio selvaggio del 1969 siamo di fronte ad antieroi privi di scrupoli che uccidono per denaro e vanno verso il loro destino di sangue senza battere ciglio: nulla sarà più come prima e solo pochi saranno in grado di dire ancora qualcosa in merito.

 

«John Ford/Sam Peckinpah»
17, 24, 27 novembre 2017

Videoteca Pasinetti
www.comune.venezia.it/cinema

 

:agenda cinema