VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Tris di Donne. Lella Costa, Marina Massironi e Michela Cescon in scena a Mira
Tris di Donne. Lella Costa, Marina Massironi e Michela Cescon in scena a Mira
di C.S.   
1786580-002-kryh-u460508378757368mc-1200x800corriereveneto-web-veneto.jpgIl Teatro Villa dei Leoni di Mira è pronto ad alzare il sipario su una nuova entusiasmante stagione, realizzata da un virtuoso team di operatori del Comune di Mira e Arteven Circuito Teatrale Regionale, in collaborazione con La Piccionaia. Una rassegna che fin dal titolo Il Teatro fa centro, è un invito alla cittadinanza a ricercare e ritrovare nel teatro un punto di incontro, di aggregazione, di riferimento per la comunità.

 

Ad aprire la rassegna il 18 novembre, la bravissima Lella Costa con Traviata. L’intelligenza del cuore, un nuovo progetto dedicato a una delle opere verdiane più intense, che fu già un suo indimenticabile spettacolo teatrale. Il nuovo allestimento, curato alla regia sempre da Gabriele Vacis, che realizzò anche il precedente, è arricchito dalle arie più celebri dell’opera, arrangiate dal vivo da Roberto Molinelli, mentre l’interpretazione della Costa sempre toccante ed emozionante, saprà ancora una volta commuovere il pubblico.

 

Un’altra grande protagonista del teatro italiano, per il secondo appuntamento in cartellone, Ma che razza di Otello?, portato in scena dalla poliedrica Marina Massironi, martedì 24 novembre.

 

Nelle abili mani della mattatrice milanese, la fosca vicenda del Moro di Shakespeare si tramuta in un’esilarante cavalcata fra passioni e intrighi del Cinquecento e dell’Ottocento, con inaspettate e pungenti irruzioni nel presente. Diretto alla regia da Massimo Navone, lo spettacolo vola via in un’ora e mezza di parole, musica, risate e riflessioni, fino capire che alla domanda del titolo Ma che razza di Otello?, l’unica risposta possibile è quella di Albert Einstein: “Razza umana”. Seguendo l’esempio del Bardo, che usava riscrivere le storie mischiandole con fatti di cronaca per riproporle come attuali, l’autrice Lia Celi rielabora per la Massironi un Otello ‘al femminile’, gettando nuova luce sulle eroine del melodramma e innescando divertenti cortocircuiti con l’attualità.

 

bennett1.jpgUn inedito progetto dedicato al grande autore inglese Alan Bennett, apre invece il mese di dicembre, domenica 3. Michela Cescon e Valter Malosti, pluripremiati interpreti della scena nazionale, tornano a lavorare insieme per dare voce e corpo ad alcuni irresistibili, irriverenti e caustici brani di Bennett dalla seconda raccolta della serie Talking Heads, rappresentati per la prima volta in Italia. Piccole commedie nere in cui le protagoniste – come le preferisce l’immenso drammaturgo inglese – sono quasi sempre donne immortalate nel momento cruciale della vita in cui la loro esistenza, quasi misera, forse anonima, si squarcia rivelando con dissacrante ironia un’altra via possibile, finalmente alla luce del sole.

«Il Teatro fa centro»


18, 24 novembre; 3 dicembre 2017

Teatro Villa dei Leoni-Mira (Ve)


www.teatrovilladeileonimira.it