VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Corman il barbaro. Con un vampiro e due piante assassine...
Corman il barbaro. Con un vampiro e due piante assassine...
di Riccardo Triolo   

roger-corman.jpgNon è un regista di B movies il vecchio Roger Corman. Nè è propriamente un autore. È un narratore per immagini, produttore, regista e attore. Ha letteralmente inventato un modo di fare cinema alternativo allo studio system mentre, come dice lui, «gli americani votavano Kennedy o Nixon». Ha girato horror di cartapesta tesissimi, conturbanti, liberi, concettuali, adattando Poe al suo genio visionario e al suo fiuto di talent scout. Scorsese, Coppola, Demme, e Cameron devono tutto a lui. E a Corman La Casa del Cinema dedica una retrospettiva nel febbraio segnato dai mascheramenti e dalle allegorie del Carnevale.

 

Chi non ha visto La maschera della morte rossa seduto in sala, protagonisti i due colossi Vincent Price e Hazel Court, accorra e non se ne pentirà.

 

Chi non ha mai potuto ammirare La piccola bottega degli orrori, girato in soli due giorni con budget ridottissimo, non crederà ai suoi occhi per inventiva e carica creativa.

 

«Il mio modo di fare cinema non è mai cambiato. - ha dichiarato di recente - Muta e avanza la tecnologia, non la testa dell'artista. Quegli anni così liberatori hanno strutturato le fondamenta di Hollywood. Io ho dato il polso, Hollywood ha succhiato il sangue. L'industria non è poi così diversa nel 2016: in circolazione vedo cani sciolti che sognano di fare di testa loro. Oggi è più difficile perché Hollywood è diventata una corporation».

 

Otto titoli da riassaporare: I vivi e i morti, ad esempio, ancora da Poe e ancora con Price: quindici giorni di riprese in tutto per un risultato ipnotico, strabiliante. Al di fuori del genere horror invece, Il clan dei Barker rivela di Corman il lato più apertamente critico nei confronti del sistema americano: il suo tentativo di smascherare i prodromi dell'american dream attraverso le vicissitudini di una famiglia di malavitosi farebbe tremare di sdegno la parrucca a Trump ancora oggi.

«Roger Corman, un cineasta da riscoprire»
2, 5, 9, 12, 16, 19, 23, 26 febbraio Videoteca Pasinetti
www.comune.venezia.it/cinema

 

:agenda cinema