VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Piacere, Gianna! A Padova, un’inguaribile libertaria
Piacere, Gianna! A Padova, un’inguaribile libertaria
di Daniele Pennacchi   

nannini.jpg«Stanotte io non vengo e resto a casa che non ho voglia di uscire, ballo in mutande, ingannerò l'attesa di un nostro incontro con un gelato all'amarena. Quello che ieri dalla mia schiena è soffiato via, e non è colpa tua né colpa mia». Eh sì, signori miei, Gianna è proprio tornata. Nel caso se ne fosse mai andata, ovviamente.

 

Nata a Siena il 14 giugno del 1954 e portata alla ribalta dallo straordinario fiuto della sempreverde e sanguigna Mara Maionchi, Gianna Nannini ha attraversato epoche storiche e musicali accompagnata dalla coerenza dei grandi: vederla in tour adesso e sentire i nuovi successi affiancati a classici del rock italiano come Ragazzo dell’Europa, Avventuriera, America non fa storcere il naso perché non stona, perché il tessuto di questi pezzi è lo stesso delle nuove canzoni che ascoltiamo oggi, come Fenomenale o Cinema, rispettivamente primo e secondo singolo estratto da Amore Gigante, album pubblicato lo scorso 8 dicembre da Sony Music RCA.

 

15 tracce che Gianna, fiera contradaiola dell’Oca, confeziona per un pubblico di affezionati che lungo questi quarant’anni carriera l’ha vista scatenarsi sul palco o magari farsi dirigere un video nientemeno che da Michelangelo Antonioni, come nel caso di Fotoromanza, o esibirsi ne L’opera da tre soldi di Brecht ad Amburgo assieme a Sting e Jack Bruce, come successo nel 1987.

 

Gianna Nannini
7 aprile Kioene Arena-Padova
www.zedlive.com