VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Il potere della musica. Savoretti, su un grande palco a squarciagola
Il potere della musica. Savoretti, su un grande palco a squarciagola
di Elena Marzari   

savoretti1.jpgPremessa doverosa: sono di parte, mi piace moltissimo Jack Savoretti, lui è vita e noi siamo vivi, è bravo e bello, italiano e inglese, cantante e musicista. Jack sta tornando nei teatri e noi non potremmo essere più pronti di così. Ha girato tutta l’Europa e dopo Spagna, Francia, Germania, Inghilterra e Svizzera non poteva mancare l’Italia ed in particolare Venezia, dove sarà al Goldoni il 18 aprile e nemmeno osiamo immaginarci cosa succederà. E se si dovesse pensare che avendolo già visto qualche mese fa non ci sarà nulla di nuovo, si sta commettendo un errore. Jack si è rinnovato. Il tour del 2018 è ispirato all’edizione speciale dell’album Sleep No More e ci regalerà tutto un altro sound.

 

La nuova parola d’ordine è ‘acustico’ e offre una nuova occasione a tutti i fans del cantante di ascoltarlo in modalità più intima. Promette brani nuovi e versioni mai sentite prima di grandi cavalli di battaglia che faranno cantare il pubblico dall’inizio alla fine del concerto.

 

savoretti2.jpgIl potere della musica è di raccontare una storia: se chiudiamo gli occhi riusciamo ad immaginare qualcosa di grande e qualche accordo riesce a darci armonia, a calmarci, a regalarci serenità anche quando magari il nostro mood è contrariato.

 

Veneto Jazz conosce bene come creare un calendario intrigante per la rassegna Dal Vivo in cui è inserito lo stesso Jack Savoretti. Il progetto viene realizzato insieme al Teatro Stabile del Veneto, al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, alla Regione del Veneto e alla Città di Venezia. Nel caso in cui ancora non foste convinti appieno delle ragioni per cui buttarvi a capofitto in cotanto benessere musicale, qualche cenno su questo artista capace sempre di stupire in positivo.

 

Savoretti è tradizionale, mai noioso o banale, parla attraverso le sue canzoni, l’ultimo album rappresenta una lettera scritta dall’artista alla moglie in cui tratta di amore, di dubbi, di fuoco che si spegne, realizzando tuttavia di avere alla fine trovato la felicità. La pubblicazione dei precedenti quattro album (Between the minds, Harder than easy, Before the Storm, Written in Scars) scandisce ad ogni passo la crescita del suo successo, non esente da delusioni e momenti bui che lo hanno fatto maturare e trovare una maggiore sintonia con il pubblico, da cui è apprezzato per la sua autenticità. Non dice bugie, Savoretti. Racconta la sua verità, e in qualche modo noi riusciamo a trovarci benissimo al suo interno. Jack è vita e lo si ama senza un motivo. Noi abbiamo bisogno di vita… questa è la nostra soluzione!

 

Jack Savoretti

18 aprile Teatro Goldoni

www.venetojazz.com