VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Buon Compleanno Assunta! Compie cinquecento anni la pala tizianesca dei Frari
Buon Compleanno Assunta! Compie cinquecento anni la pala tizianesca dei Frari
di Franca Lugato   

frari_guida_0341_copia.jpgUn calendario straordinario e fittissimo di eventi e celebrazioni in Basilica è stato messo a punto dai frati francescani di Santa Maria Gloriosa dei Frari per festeggiare una delle opere dell’arte veneziana più conosciute e apprezzate: l’Assunta di Tiziano.

 

La grande pala, inserita in un’imponente cornice marmorea, fa da quinta scenografica al maestoso presbiterio absidato e, oltre ad aver ispirato pagine famose della critica d’arte sulla pittura del giovane Tiziano e sulle sottili questioni teologiche e dogmatiche tra francescani e domenicani, è da cinquecento anni la protagonista indiscussa di tutte le celebrazioni liturgiche che si svolgono in chiesa: dai battesimi ai matrimoni, dalle comunioni alle cresime, dalle messe giornaliere e domenicali a quelle solenni, fino ai funerali.

 

Il clou degli eventi è proprio nel mese di maggio, per ricordare quel diciannove del 1518, quando la tavola dopo due anni di lavoro sodo del giovane pittore cadorino venne svelata e presentata a un pubblico che rimase sconcertato (vedi approfondimento pp. 10-11).

 

L’iniziale e controversa fortuna del dipinto e la lettura storico-artistica dell’Assunta saranno raccontate da Paola Marini (16 maggio ore 20.30), direttrice delle Gallerie dell’Accademia, dove la pala venne trasportata nel 1817 e dove rimase per più di cento anni (vedi approfondimento p.13). Visite guidate aperte a tutti saranno organizzate nella giornata del ‘compleanno’, con la celebrazione in serata della messa solenne del Patriarca (19 maggio 18.30).

 

Grazie alla straordinaria acustica della chiesa, la musica sarà la vera protagonista degli eventi dei cinquecento anni: il programma si apre il 4 maggio con il Coro dei Cantori Veneziani e prosegue il 4 luglio con uno straordinario concerto del Coro del Teatro La Fenice, per chiudersi il 15 agosto, giorno dell’Assunzione di Maria, con il Coro della Cappella Marciana e i Vespri di Claudio Monteverdi.

 

_mg_0532-copia.jpgDopo i festeggiamenti estivi, in autunno riprenderanno le ‘cure’ per Assunta e, grazie al sostegno e alla generosità del Comitato privato statunitense per la salvaguardia di Venezia Save Venice, sarà dato avvio a un importante restauro. Le impalcature che erano state montate nel 2012 erano funzionali a una semplice pulitura dalla polvere ma la tavola ha bisogno di interventi più importanti; l’ultimo risale oramai al 1974.

 

Saggi di pulitura e approfondite analisi mostrano che sono ancora presenti in maniera diffusa vernici ossidate e patine ingiallite che risalgono all’Ottocento, in particolare è molto alterata la figura di Pietro apostolo e tutte quelle aree del dipinto dove pose mano, subito dopo il trasferimento del dipinto all’Accademia, il pittore restauratore Lattanzio Querena. I colori dalle tonalità vivaci, squillanti e sature, impreziosite dagli effetti cangianti della luce sulle stoffe e sui delicati incarnati, tipiche del periodo giovanile di Tiziano, saranno restituiti e resi godibili agli occhi del visitatore solamente dopo il nuovo restauro.

 

Inoltre il retro dell’immensa pala sarà analizzato più agevolmente grazie allo smontaggio dell’organo: si spera che tarli e cedimenti strutturali non abbiano interessato le 21 assi di legno che costituiscono la pala. Nell’occasione verrà restaurata anche l’imponente cornice marmorea. Per non sottoporre la pala a traumi meccanici e termoigrometrici, le operazioni verranno fatte tutte in loco evitando così qualsiasi movimentazione. Nei prossimi mesi cercheremo di seguire su queste pagine i lavori e lo stato di salute del capolavoro tizianesco, che speriamo di poter ammirare nuovamente presto in un rinnovato splendore.

 

www.basilicadeifrari.it