VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Di lunga data. Donaggio, Ughi e i Solisti Veneti
Di lunga data. Donaggio, Ughi e i Solisti Veneti
di Andrea Oddone Martin   

utoughi.jpgDa ormai quasi tre secoli il virtuoso di violino appare in uno sfolgorio sulfureo, in trattative infernali, dalle quali deriva la propria straordinaria pratica interpretativa. La Casa del Diavolo si intitola la sinfonia di Luigi Boccherini, celebre estrapolazione di un gruppo di sei denominate Op. 12 (composte, nella datazione di Boccherini stesso, a partire dal 1769), che apre il concerto intitolato (in par condicio) Gloria del Violino ospitato presso la Sala degli Arazzi della Fondazione Giorgio Cini all’isola di San Giorgio Maggiore il 7 giugno.

 

Sono i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone, ospite il solista d’eccezione Uto Ughi, a proporre un repertorio che, derogando in parte alla consuetudine settecentesca, presenta una composizione contemporanea espressamente dedicata alla compagine musicale. Si tratta di Angoscia per archi, del secondo buranello (preceduto dal Baldassarre Galuppi) più famoso: Giuseppe “Pino” Donaggio.

 

Di antica data l’amicizia con i Solisti Veneti, in quanto Donaggio militò tra le file dei violini dei Solisti nel loro concerto d’esordio che si tenne nel 1959 all’Olimpico di Vicenza. Vengono eseguiti inoltre il Concerto D 96 per violino e archi di Giuseppe Tartini, il Concerto K 216 di Mozart e, sempre in deroga epocale, l’Introduzione e Rondò capriccioso per violino e orch. Op. 28 di Camille Saint-Saëns. Quest’ultima composizione in due movimenti, nel 1870 fu presentata a Parigi dal grande violinista spagnolo Pablo de Sarasate.

 

In essa si coglie, oltre agli influssi iberici, anche la lezione virtuosistica di Niccolò Paganini nell’espressività ora malinconica ora brillante, nel solismo assoluto che contrappone al capriccioso tema principale e agli altri innumerevoli episodi altrettanto vivaci lo struggente tema secondario.

I Solisti Veneti e Uto Ughi
7 giugno Fondazione Giorgio Cini-Isola di San Giorgio Maggiore
www.cini.it