VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow 16. BIENNALE ARCHITETTURA | Baratta, Farrel & McNamara: Our free space for you
16. BIENNALE ARCHITETTURA | Baratta, Farrel & McNamara: Our free space for you
Written by Paolo Baratta, Yvonne Farrell, Shelley McNamara   
sabato, 26 maggio 2018

Perché una mostra d’Architettura?

Perché persone non specialiste devono visitarla?

Perché la Biennale dura sei mesi, un tempo infinito se consideriamo le altre manifestazioni di Architettura del passato? Perché è importante oggi visitarla?

La ragione la possiamo scoprire direttamente noi, se una volta tanto pensiamo a noi stessi con uno sguardo più ampio, e ci rendiamo conto di quanto poco tempo dedichiamo a pensare allo spazio nel quale pur viviamo e operiamo, e che abitiamo nel più completo senso del termine.

Come dobbiamo viverlo, come possiamo meglio conoscerlo? Con quali strumenti? Come possiamo esprimere le nostre aspirazioni di persone civili che, oltre a essere consumatrici di merci e occupanti volumi costruiti, possono scoprire quanta ricchezza nascosta sta intorno a noi, nei momenti in cui avvertiamo che lo spazio che ci circonda è stato pensato, e ci risulta chiaro che anche noi, ora e qui, siamo l’oggetto di quel lontano pensiero? Una ricchezza non rilevata dalle statistiche sul reddito o sui patrimoni. E lo spazio libero e gratuito che l’architettura può contribuire a creare, non è forse un diritto per poter affermare una diversa qualità di vita? La Biennale Architettura ci attende, per fare un passo avanti nella costruzione della nostra civiltà.

[ Paolo Baratta ]

yvonne-farrell-shelley-mcnamara-paolo-baratta_photo-by-andrea-avezzu_courtesy-of-la-biennale-di-venezia.jpg

 

Ci auguriamo che la Biennale dia alle persone il coraggio di capire che la nostra professione arricchisce veramente la vita di tutti, che non è un extra, un qualcosa in più che semplicemente succede, ma una componente vitale per il futuro del mondo. Nel manifesto Freespace parliamo della Terra come cliente perché sappiamo che nei prossimi 50 anni il mondo sarà sempre più urbanizzato, il che significa che sarà sempre più un mondo costruito da architetti. Dentro la nostra professione abbiamo bisogno di trovare coraggio; al di fuori di essa abbiamo bisogno di trovare sostegno. Per questo, nell’affrontare l’impegno della curatela, abbiamo soprattutto cercato un modo di celebrare l’architettura in sé e per sé.

[ Yvonne Farrell, Shelley McNamara ]

 

 

«Freespace» 16. Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia

26 maggio–25 novembre 2018

Giardini, Arsenale, Venezia
www.labiennale.org