VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow 16. BIENNALE ARCHITETTURA | Esplorazioni urbane. Un Collettivo alla ricerca del futuro
16. BIENNALE ARCHITETTURA | Esplorazioni urbane. Un Collettivo alla ricerca del futuro
di Fabio Marzari   

lequipe-dencore-heureux_elodie-daguin-elodie-daguin_encore-heureux.pngFRANCIA

 

Il Padiglione francese risponde al tema proposto da Yvonne Farrell e Shelley McNamara con Luoghi Infiniti. Costruire edifici o fare luoghi?.

 

Affidato al collettivo Encore Heureux, formato dagli architetti Nicola Delon, Julien Choppin e Sébastien Eymard, il Padiglione tende a considerare la globalità di un territorio, evidenziando tutte quelle azioni svolte dalla società civile e dalla collettività nel suo insieme che riconducono a un pensiero portato alla sperimentazione e alle possibili aperture dell’architettura.

 

Nell’allestimento i materiali usati sono stati riciclati dall’opera presentata nel 2017 Studio Venezia di Xavier Veilhan.

 

Un racconto di dieci luoghi ‘terzi’, sparsi in vari territori, su cui sono intervenute occupazioni temporanee, infrastrutture pubbliche, habitat partecipativi, spazi lavorativi o culturali e in cui si suscita la domanda se sia necessario soltanto costruire degli edifici o cercare di creare dei luoghi.

 

Dieci luoghi pionieristici che esplorano, a modo loro, nuove piste grazie a processi strategici e audaci: Le Centquatre (Paris), l’Hôtel Pasteur (Rennes), La Grande Halle (Colombelles), Les Ateliers Médicis (Clichy-sous- Bois-Montfermeil), La Friche la Belle de Mai (Marsiglia), Le Tri Postal (Avignone), Les Grands Voisins (Parigi), le 6B (Saint-Denis), La Convention (Auch), La Ferme du Bonheur (Nanterre).

 

 

Infinite Places. Building or Making Places?