VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow 16. BIENNALE ARCHITETTURA | Train de vie. Le stazioni, la memoria, un paese
16. BIENNALE ARCHITETTURA | Train de vie. Le stazioni, la memoria, un paese
di Fabio Marzari   

arkady-shaikhet-kievsky-station-1936-courtesy-arkady-shaikhet.pngRUSSIA

 

Stazione Russia è il titolo del Padiglione, che per una singolare, ma non troppo, coincidenza è stato costruito su progetto dell’ingegnere Alexei Shchusev, che disegnò anche la stazione ferroviaria di Kazan a Mosca: vi è infatti una certa somiglianza fra le due architetture.

 

È lo sterminato territorio della Russia a essere protagonista, solcato da linee ferroviarie che arrivano quasi dappertutto, fin nei più remoti ambiti, e anche la dimensione architettonica delle infrastrutture, che rendono possibile spostarsi, mettendo in connessione le persone, sin dalle stazioni, luoghi di incontro e scambio.

 

La prima sala del Padiglione è dedicata alla geografia: si racconta lo spazio del Paese, i fusi orari che lo attraversano e questo vastissimo territorio è descritto con un grande video mapping.

La seconda sala si ispira a un deposito ferroviario dove sono in mostra i progetti architettonici delle stazioni dal XIX secolo ad oggi.

In un’ultima sala è installato un modello della stazione di Pavlovsk a San Pietroburgo, la prima con una sala per la musica dove suonò anche Strauss.

 

Il tema è la memoria. Ci sono foto e video della gente che si incontra e si saluta nelle stazioni, per indagare questi spazi anche dal punto di vista delle emozioni.

 

 

Station Russia

www.ruspavilion.com